8 dicembre 2019
Aggiornato 14:30

Milan: nuove possibilità per piazzare Bacca

La cessione del centravanti colombiano non si sblocca ancora, anche se negli ultimi giorni qualche offerta è iniziata ad arrivare nella sede rossonera. Fassone e Mirabelli sono pronti ad ascoltare ogni richiesta per lasciar partire il sudamericano, ormai fuori dai progetti di Montella

Carlos Bacca, centravanti del Milan e della nazionale colombiana
Carlos Bacca, centravanti del Milan e della nazionale colombiana ANSA

MILANO - Due estati fa il Milan lo ha pagato quasi 30 milioni di euro, strappandolo ad una folta concorrenza. Ma del resto era fresco vincitore della Coppa Uefa col suo Siviglia, il miglior centravanti della Liga spagnola dopo i marziani Cristiano Ronaldo e Messi, quelli per lui sembravano soldi ben spesi. Oggi invece di Carlos Bacca non si ricorda più nessuno: dopo una prima annata con 20 gol totali, infatti, il centravanti colombiano è crollato miseramente nella stagione appena conclusa, spesso abulico in campo, altre volte relegato da Montella in panchina a beneficio del più pimpante Lapadula; un rapporto mai decollato quello fra la punta sudamericana ed il tecnico rossonero, tanto che la cessione di Bacca in questa sessione di mercato appare scontata.

Nuovi compratori?

Il Milan vuole venderlo, lui vuole andare via, ma a conti fatti da gennaio a questa parte, di offerte recapitate a Milanello non ce ne sono. Al massimo qualche timido sondaggio, qualche informazione chiesta e mai concretizzata con proposte reali; l’Arsenal si era fatto vivo un mesetto fa, ma da allora i londinesi non hanno più dato segni di vita. Un po’ più in là si è spinto il Galatasaray, arrivato addirittura a formulare un’offerta al Milan: 6 milioni di euro, vale a dire la metà, tanto per dire, di quanto i rossoneri lo scorso anno pagarono per avere Lapadula dal Pescara neopromosso dalla serie B. Ma ora ecco che, quasi all'improvviso, spuntano due pretendenti per la punta sudamericana: una è l'Olympique Marsiglia che su espressa richiesta del tecnico Rudi Garcia ha avviato i primi contatti col Milan; la seconda è il Valencia, compagine facoltosa ma reduce da un'annata alquanto negativa. Gli spagnoli vedono in Bacca, conoscitore della Liga, l'ideale elemento per il rilancio della squadra e per assicurare una ventina di gol complessivi. Escluse dallo stesso colombiano piste cinesi ed arabi, la questione legata alla cessione di Bacca sembra ridursi a queste due offerte, con la dirigenza milanista speranzosa che si apra un'asta per racimolare più danaro possibile dal colombiano. Fassone e Mirabelli sono stati finora efficaci nel mercato del Milan in entrata, ora dovranno dimostrare anche la loro astuzia in quello in uscita, un compito al momento poco invidiabile ma tutto sommato non impossibile.