26 gennaio 2020
Aggiornato 18:00
Le due Ducati in seconda e terza fila ad Austin

Finalmente Jorge Lorenzo riesce a stare davanti ad Andrea Dovizioso

Por Fuera rischia grosso e deve passare la tagliola dell'eliminatoria per entrare nella fase finale delle qualifiche. Ma, alla fine, sfodera un giro sorprendente e si aggiudica la sesta piazza in griglia di partenza, meglio di Desmodovi

Jorge Lorenzo in azione ad Austin
Jorge Lorenzo in azione ad Austin Ducati

AUSTIN – I due piloti della Ducati partiranno domani dalla seconda e dalla terza fila Gran Premio delle Americhe, che si disputa sul moderno tracciato texano alle porte di Austin. Al termine delle qualifiche disputate oggi pomeriggio Jorge Lorenzo ha ottenuto il sesto miglior tempo in 2:04.151 mentre il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso si è classificato al settimo posto con il crono di 2:04.431. In mattinata i piloti erano scesi in pista per la terza sessione di prove libere sotto un cielo plumbeo e con una temperatura di 16 gradi, oltre 10 in meno rispetto a quella di ieri. La sessione è stata caratterizzata da numerose cadute, e anche i due ducatisti sono scivolati durante il turno, fortunatamente senza riportare conseguenze fisiche. Alla fine sia Dovizioso che Lorenzo non sono riusciti a migliorare i tempi segnati ieri nelle seconde libere e quindi il pilota spagnolo ha dovuto prendere parte all'eliminatoria delle qualifiche, che ha superato insieme a Jack Miller, segnando il secondo miglior crono. Nella fase finale, in compenso, Por Fuera è riuscito per la prima volta a prevalere sul suo compagno di squadra: «Finalmente oggi siamo riusciti ad ottenere un buon risultato, dopo alcune settimane piuttosto difficili. Sono la migliore Ducati sulla griglia, ma la cosa più importante è che ho provato delle buone sensazioni sulla mia moto, e sono riuscito a confermare quello che avrei voluto dimostrare in Argentina. Domani sarà molto importante riuscire a partire bene, cercare di prendere pochi rischi nei primi giri, e soprattutto finire la gara perché voglio superare la delusione che mi ha lasciato l’ultimo GP. Sarà una gara molto fisica, però mi sento forte e sono molto soddisfatto del lavoro che stiamo facendo insieme alla mia squadra». Desmodovi dovrà quindi scattare alle spalle dello spagnolo, dalla terza fila: «Anche oggi abbiamo trovato delle condizioni particolari, però alla fine sono contento di come è andato il pomeriggio. Nonostante qualche piccolo problema siamo riusciti comunque a fare un run nello stesso orario della gara e siamo riusciti a migliorare. Non credo sia possibile lottare per la vittoria domani ma sicuramente possiamo giocarci un buon risultato. Purtroppo in qualifica nella seconda uscita ho commesso qualche errore e non sono riuscito a segnare il tempo che avrei potuto fare. Peccato per la settima posizione in griglia, però secondo me domani possiamo fare una bella gara».