18 gennaio 2020
Aggiornato 23:30
Seconda sessione di prove libere in Argentina

Vinales e Marquez davanti, Valentino Rossi e le Ducati indietro

Maverick resta al primo posto, seguito dal rimontante Marc. In crisi tutti gli altri big: Iannone decimo, il Dottore sedicesimo a un secondo, le due Rosse di Dovizioso (14°) e Lorenzo (18°) dietro alle Desmosedici dei team satellite

Maverick Vinales in azione sulla sua Yamaha nelle prove libere in Argentina
Maverick Vinales in azione sulla sua Yamaha nelle prove libere in Argentina Michelin

TERMAS DE RIO HONDO – Non si schioda dalla prima posizione, Maverick Vinales, nemmeno nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio d'Argentina. Con una zampata sul finale del turno, il leader del campionato conclude al comando anche il venerdì a Termas de Rio Hondo, con un vantaggio aumentato su tutta la concorrenza, stavolta di tre decimi. Cambiano invece i nomi dei suoi inseguitori: al secondo posto si infila infatti Marc Marquez, frenato stamattina da una caduta, ma rimasto nel pomeriggio stabilmente tra le prime posizioni. Alle sue spalle quattro Ducati, ma nessuna delle quali ufficiali: sono quelle dei piloti satellite Karel Abraham, Alvaro Bautista, del nostro Danilo Petrucci (quinto dopo la seconda piazza del mattino) e di Loris Baz. Più indietro gli altri big, a partire dall'altro italiano Andrea Iannone che con la sua Suzuki riesce a malapena a centrare le prime dieci posizioni e, dunque, l'ingresso provvisorio nella fase finale delle qualifiche. Ne restano invece fuori, almeno per ora, le due Desmosedici ufficiali, di Andrea Dovizioso (quattordicesimo a nove decimi) e Jorge Lorenzo (addirittura diciottesimo a 1.1 secondi), ma anche Valentino Rossi, che conclude la giornata al sedicesimo posto con un distacco di poco superiore al secondo dal suo compagno di squadra. Domani alle 14:55 ora italiana in programma la terza sessione di prove libere della MotoGP.