19 settembre 2021
Aggiornato 14:00
Calciomercato

Il nuovo Milan guarda in Italia: Mirabelli stregato da Conti e Pellegrini

Altra tappa del futuro ds rossonero a seguire il Sassuolo di Pellegrini e Berardi, stavolta di fronte all’Atalanta nella quale giocano altri due prospetti molto interessanti per il nuovo Milan: Conti e il Papu Gomez.

MILANO - Sembra proprio che il nuovo direttore sportivo rossonero, Massimiliano Mirabelli, abbia messo nel mirino il Sassuolo. O quanto meno qualche giocatore del Sassuolo. Dopo aver assistito dal vivo a Sassuolo-Lazio di sabato scorso, il prossimo weekend il prossimo ds del Milan sarà a Bergamo, dove i neroverdi affronteranno l’Atalanta di Gasperini.
Piuttosto semplice a questo punto individuare i nomi dei calciatori evidenziati sul taccuino di Mirabelli. 

Romagnoli bis
Per quanto riguarda il Sassuolo, il pole position c’è il centrocampista Pellegrini. Giovane (classe 1996), forte fisicamente (186 cm per 78 kg di peso), ottima visione di gioco non disgiunta da una certa confidenza con il gol (già 5 gol e 4 assist in 24 partite stagionali con la maglia neroverde), il ragazzo è ancora in orbita Roma. Il club capitolino detiene un diritto di recompra fissato a 11 milioni di euro, ma da qui alla fine della stagione non sono esclusi colpi di scena. Juventus e Inter si sono già mosse, il Milan però può contare su una freccia importante al proprio arco: Vincenzo Montella, il tecnico che ha lanciato Pellegrini nei Giovanissimi della Roma ormai qualche anno fa. Grazie alla preziosa intercessione del tecnico, la dirigenza rossonera conta di replicare quanto già accaduto un paio d’anni fa con Alessio Romagnoli, anche lui cresciuto in giallorosso e pronto a tornare alla casa madre dopo il prestito alla Samp. Allora ci fu l’intervento risolutivo di Sinisa Mihajlovic che, oltre ad un bel gruzzolo di milioni, convinse il calciatore e la Roma a dire si. Stavolta potrebbe toccare a Vincenzo Montella metterci una parola buona.

Berardi se parte Suso
Ma non finisce qui, perchè in neroverde gioca anche un altro importante obiettivo in chiave mercato: Domenico Berardi. Protagonista di una stagione complicata, colpa del gravissimo infortunio che l’ha tenuto l lontano dai campi da gioco per quasi tutta la stagione, ora l’attaccante calabrese - classe 1994 - è pronto a rilanciarsi, nella speranza di attirare le attenzioni dei più importanti club italiani. Juventus e Inter sembrano essersi defilate, il Milan invece no. Se Suso dovesse decidere di non rinnovare, finendo quindi inevitabilmente sul mercato a giugno, potrebbe essere proprio Berardi l’alternativa allo spagnolo.

Piacciono Conti e il Papu
E chiudiamo con il fronte atalantino. Persi per le indecisioni e ritardi dell’ormai famigerato closing i primi due obiettivi rossoneri, Gagliarini e Caldara finiti rispettivamente all’Inter e alla Juventus, due sono i nomi che ora Massimiliano Mirabelli tiene costantemente sott’occhio: quello dell’esterno di fascia destra Andrea Conti e quello di Alejandro Papu Gomez. Il primo è un classe 1994, vera rivelazione della stagione bergamasca, condita da ben 5 gol e 3 assist in 26 partite e potrebbe rappresentare un’alternativa preziosa a capitan Abate; l’attaccante argentino, più esperto ma capace di sfoggiare un campionato monstre, impreziosito da 14 gol e 8 assist in 30 partite, potrebbe rappresentare la soluzione ideale in caso di partenza di Deulofeu.
Una cosa è certa: Mirabelli è al lavoro per il Milan che verrà e stavolta si fa sul serio.