8 dicembre 2019
Aggiornato 18:30

Hamilton vince il GP di Abu Dhabi, ma Rosberg è campione. Vettel 3°

Nemmeno i disperati tentativi di fare da tappo al suo diretto rivale sono bastati a Lewis per strappare a Nico il titolo mondiale di Formula 1 2016. Bella rimonta finale della Ferrari che torna sul podio dopo sei gare di assenza

Nico Rosberg festeggia il titolo mondiale
Nico Rosberg festeggia il titolo mondiale Mercedes

ABU DHABI – Lewis Hamilton vince l'ultimo e decisivo Gran Premio della stagione ad Abu Dhabi, ma è il suo compagno di squadra Nico Rosberg ad aggiudicarsi il primo titolo mondiale della sua carriera. Il campione in carica ha giocato davvero tutte le armi a sua disposizione, schizzando in testa alla gara fin dal via e poi facendo da tappo per tutta la gara al suo diretto rivale, nonostante le proteste dei tecnici Mercedes, nella speranza che qualche altro pilota rimontasse da dietro e riuscisse a superare il tedesco. Ma i suoi tentativi si sono rivelati vani: con il secondo posto sotto la bandiera a scacchi, infatti, il 31enne di Wiesbaden è riuscito ad assicurarsi l'iride, 34 anni dopo suo padre Keke. Bella anche la gara della Ferrari, che grazie a Sebastian Vettel riesce a tornare sul podio dopo ben sei GP di assenza. Il tedesco è riuscito in una fulminante rimonta finale sulle due Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo, giunte alle sue spalle nell'ordine, grazie alla strategia del muretto rosso, che all'ultimo pit stop gli ha montato gomme supersoft nuove, più performanti di quelle soft usate dei suoi avversari. Sesto l'altro ferrarista Kimi Raikkonen, che era riuscito a portarsi al terzo posto grazie ad un ottimo scatto al via ma è poi stato costretto ad arrendersi ai Bibitari per colpa di una prima sosta ai box troppo ritardata. Felipe Massa conclude in nona posizione la sua ultima gara in Formula 1, mentre la carriera di Jenson Button si chiude invece con un ritiro per la rottura di una sospensione.