25 maggio 2022
Aggiornato 02:00
Inizia il weekend di gara centroamericano

Hamilton davanti, le Ferrari lo inseguono a un soffio. Male Rosberg

Sorpresa positiva dalle due Rosse nella prima sessione di prove libere in Messico: subito dietro a Lewis, infatti, ci sono Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, tutti racchiusi in poco più di un decimo. Solo settimo il leader del Mondiale

Sebastian Vettel in azione
Sebastian Vettel in azione Foto: Ferrari

CITTÀ DEL MESSICO – Comincia bene il weekend del Gran Premio del Messico per le Ferrari. Al termine della prima sessione di prove libere, infatti, subito dietro alla Mercedes di Lewis Hamilton, risultato il più veloce, ci sono le due Rosse di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, staccati rispettivamente di 79 e 158 millesimi. Alle loro spalle si piazzano le due Force India di Sergio Perez e Nico Hulkenberg, davanti alla Williams di Valtteri Bottas. Solo settimo il leader del Mondiale Nico Rosberg, addirittura ottava e quattordicesima le Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen. Il giovane olandese è stato anche vittima di un principio d'incendio al suo rientro ai box per colpa di un surriscaldamento dei freni, dopo soli dieci giri percorsi in pista. Da sottolineare però che la classifica è stata fortemente condizionata dalle diverse scelte di gomme operate dalle varie scuderie, per prendere le misure dell'asfalto sporco e freddo con cui la pista di Città del Messico si è presentata al via del primo turno del fine settimana. Le due Frecce d'argento, infatti, hanno girato brevemente con le soft per poi passare alle medie con cui hanno ottenuto i loro tempi migliori, mentre le vetture di Maranello hanno esordito con le medie e sono poi andate alla ricerca del tempo con gli pneumatici morbidi. Si torna in pista quando in Italia saranno le ore 21.