19 novembre 2019
Aggiornato 06:30

Milan, ecco la nuova squadra di Fassone

Mancano pochi giorni al versamento della seconda tranche della caparra di 85 milioni da parte dei nuovi acquirenti cinesi alla Fininvest, poi toccherà aspettare solo il 5 novembre per il closing. Intanto l’ad in pectore del Milan che verrà è già al lavoro per costituire la sua squadra di dirigenti.

MILANO - Siamo sempre più vicini al gran giorno, quello che decreterà il passaggio definitivo dal vecchio Milan targato Berlusconi a quello nuovo con gli occhi a mandorla. Secondo i rumours, sarebbe stata già stanziata dal fondo cinese che si appresta ad acquistare il club di via Aldo Rossi la cifra a copertura della seconda tranche della caparra (i famosi 85 milioni che vanno ad aggiungersi ai 15 già versati). I soldi pare siano già stati versati sul conto corrente della Sino-Europe Sports, la società veicolo costituita per acquistare il Milan da Fininvest, ed entro massimo un paio di giorni arriveranno in Italia. 

Mistero fitto sui cinesi

In attesa di scoprire qualcosa in più sull’effettiva composizione della cordata cinese, di cui come svela il Sole 24 ore si sa effettivamente poco (solo che «i due capicordata, cioè Yonghong Li e Haixia Capital, starebbero sindacando l’equity con altri investitori per arrivare a raccogliere gli altri 400 milioni da corrispondere a Fininvest entro novembre»), iniziano a filtrare nuove indiscrezioni su quello che potrebbe essere il Milan che verrà.

I nomi di Fassone

L’anteprima del nuovo staff dirigenziale rossonero arriva dal «CorriereEconomia» che oggi ha offerto un’interessante anticipazione di quanto potrebbe accadere da qui al 5 novembre, giorno del closing tanto atteso: «Durante il mese di agosto l’amministratore delegato in pectore del Milan, Marco Fassone , ha completato la squadra di advisor che aiuterà Sino Europe Sports nell’acquisizione dal gruppo presieduto da Marina Berlusconi , portando a bordo gli esperti del settore: il banchiere di Rothschild Alessandro Daffina che ha lavorato fra l’altro con i cinesi di Wanda e alla cessione della Roma, il legale Roberto Cappelli di GOP, in passato anche presidente di Parma e Roma, e il comunicatore Auro Palomba di Community, già advisor di Juventus dopo Calciopoli e di Thohir per l’acquisizione dell’Inter».