26 settembre 2020
Aggiornato 17:00
Prima sessione di prove libere in Austria

Valentino Rossi insegue il suo futuro compagno Maverick Viñales

A sorpresa è il pilota della Suzuki a svettare nella mattinata austriaca. Le Ducati confermano il loro ruolo di favorite con il secondo posto di Dovizioso e il terzo di Iannone, mentre il Dottore è quarto, migliore dei big

ZELTWEG – Inizia con una sorpresa il Gran Premio d'Austria, il weekend di gara con il quale la MotoGP si ripresenta ai nastri di partenza dopo il mese di ferie estive. Le temperature fresche della mattinata di Zeltweg favoriscono un risultato inatteso nella prima sessione di prove libere: il miglior tempo non va infatti alle favorite Ducati, ma alla Suzuki di Maverick Viñales. Non c'è però delusione nel box della Rossa: i due piloti ufficiali Andrea Dovizioso e Andrea Iannone seguono infatti a breve distanza l'outsider spagnolo, staccati rispettivamente di 79 e 132 millesimi. Buona prova anche per Valentino Rossi, che riduce sensibilmente il distacco rispetto ai test di tre settimane fa: è quarto, migliore dei piloti in lotta per il titolo mondiale, a poco più di tre decimi e mezzo dalla vetta. Gli altri due big, Marc Marquez e Jorge Lorenzo, sono più staccati, rispettivamente sesto a quattro e settimo a cinque decimi, alle spalle anche dell'altra Ducati satellite di Yonny Hernandez. Peggio ancora va alla seconda Honda di Dani Pedrosa, solo 22° per colpa di un incidente alla curva 9, nel quale è rimasto fortunatamente illeso. Si torna in pista alle 14:05 per il secondo turno.