13 giugno 2021
Aggiornato 08:00
Calcioercato

Bacca gela il Milan, no al West Ham... per ora

Il centravanti colombiano rifiuta l’offerta degli Hammers e spera ancora in un rilancio dell’Atletico Madrid, oggettivamente piuttosto complicato. Galliani invece da parte sua aspetta con ansia il buon esito della trattativa per incassare i quasi 30 milioni pattuiti con il West Ham da reinvestire subito per i nuovi acquisti rossoneri.

MILANO - Il gran giorno dell’incontro tra l’entourage di Carlos Bacca e la dirigenza del West Ham non ha prodotto i risultati sperati. Sperati soprattutto da Galliani e dal Milan che con quei benedetti 30 milioni (27 + bonus) già concordati con gli Hammers avrebbe la possibilità di iniziare a fare un po’ di mercato in attesa della cessione definitiva della società dalla famiglia Berlusconi ai nuovi investitori cinesi.

Differenza minima
E invece Carlitos ha detto no alle lusinghe inglesi. La differenza tra domanda e offerta (4 milioni chiesti da Bacca contro i 3,5 offerti dal West Ham) non è tale da pensare ad una chiusura anticipata della trattativa, ma probabilmente il secco rifiuto dell’attaccante colombiano al club di Londra è pretestuoso e va visto nell’ottica di un desiderio mai sopito da parte della punta dei Cafeteros: tornare a giocare nella Liga, possibilmente nell’Atletico Madrid di Diego Pablo Simeone.

Bacca vuole Madrid
Il problema è che il club di Madrid apprezza Bacca, ma non così tanto da investire 30 milioni per il suo cartellino e quindi la trattativa sul fronte spagnolo, almeno al momento, può considerarsi bloccata. E allora l’unica speranza per Adriano Galliani e per i sempre più preoccupati tifosi milanisti è che il West Ham riesca a convincere il centravanti colombiano a trasferirsi in Inghilterra, garantendo così alle casse di via Aldo Rossi un ricco bottino da reinvestire per Musacchio e/o Zielinski. Perché i cinesi ci sono e presto arriveranno con tutti i loro milioni, ma fino a quel giorno occorre darsi da fare con l’autofinanziamento perché Fininvest ha già confermato che non metterà più un solo euro per il mercato.