27 ottobre 2020
Aggiornato 21:30
Calciomercato-Milan

Il Milan si muove: Mammana è da prendere subito

Galliani ha individuato il primo obiettivo per rinforzare la difesa rossonera. Ma sul giovanissimo talento argentino, sfumato il suo trasferimento invernale alla Fiorentina, ci sono numerose big europee, tra cui anche quella del Napoli. Il Milan ha ottimi rapporti con il River Plate per il caso Vangioni, ma occorre muoversi in fretta.

MILANO - «Mammana è un ottimo giocatore, uno dei difensori più forti del Sud America». È così che Daniele Adani, ex difensore della nostra serie A e attuale opinionista - peraltro molto competente ed apprezzato - di Sky, si è espresso sul classe ’96 del River Plate, già entrato in orbita albiceleste. 

La Fiorentina nella sessione di mercato appena conclusa ci ha provato in tutti i modi a regalarlo a Paulo Sousa, ma senza fortuna: rilanci, dichiarazioni fuori posto, offerte ritrattate, quella tra i viola e i Milionarios di Buenos Aires è un compendio di come non dovrebbe evolversi una trattativa tra due club, pena il mancato successo dell’operazione.

Galliani tenta l’accoppiata

Oggi si può dire tranquillamente che lo scontro frontale tra le due dirigenze ha di fatto escluso la Fiorentina da ogni possibile nuovo abboccamento e il Milan sembra pronto a volerne approfittare. Si sa che Adriano Galliani ha già avviato rapporti estremamente cordiali con i vertici del River Plate per la questione Vangioni. Il laterale sinistro argentino, classe ’87 in scadenza di contratto, a giugno arriverà in rossonero, ma l’ad di via Aldo Rossi ha provato a portarlo a Milanello già a gennaio e l’ha fatto nella maniera più corretta possibile. Ricevendo si un cortese rifiuto, ma aprendo un fronte di dialogo che potrebbe rivelarsi utile per Emanuel Mammana.

Anche il Napoli su Mammana

Sul talentuoso difensore argentino infatti, pare stia per scatenarsi una vera e propria asta con alcuni club spagnoli e portoghesi particolarmente agguerriti. Ma a spaventare maggiormente l’entourage del Milan è il Napoli, il cui direttore sportivo Giuntoli è da sempre un grande estimatore di Mammana e sembra pronto a scatenarsi sull’obiettivo senza lesinare fondi né argomenti di seduzione. 

Base d’asta, 10 milioni

Il Milan però c’è, è sul pezzo, non è ancora ben chiaro se avanti a tutti oppure indietro ad aspettare le mosse degli altri. Gli osservatori rossoneri stanno seguendo Mammana in Sudamerica già da vicino da diversi mesi (le loro relazioni sono eccellenti) e anche Galliani ha mosso i primi passi ufficiali con la dirigenza dei Milionarios per sondare il terreno. Di certo la nebbia che avvolge l’ormai stucchevole evolversi della vicenda Mister Bee non aiuta. I famosi 480 milioni che sarebbero dovuti entrare nelle casse di Fininvest (e in minima parte anche in quelle dell’Ac Milan) non si vedono e questo complica non poco i programmi di Adriano Galliani in ottica mercato. 

Che coppia con Romagnoli

Ma Emanuel Mammana è uno di quei calciatori che non ci si dovrebbe fare sfuggire, e per più di una ragione. Innanzitutto si tratterebbe di un investimento pressoché garantito: il suo valore attuale è di circa 10 milioni, tra un paio d’anni potrebbe valere 3 volte tanto. E poi c’è l’aspetto tecnico: una coppia di difensori centrali formata dall’argentino e Alessio Romagnoli, altro giovanissimo campione classe ’95, piazzata davanti ad una porta difesa da quell’altro fenomeno di precocità e talento che risponde al nome di Gigio Donnarumma, garantirebbe ai tifosi rossoneri sonni tranquilli per i prossimi 15 anni.

E allora tutto su Mammana, ma occorre sbrigarsi…le concorrenti non stanno a guardare.