24 maggio 2019
Aggiornato 07:30

Sacchi: «Speravo che Berlusconi prendesse Sarri»

L’ex allenatore del Milan ammette la delusione per non aver visto approdare a Milanello l’attuale tecnico del Napoli, a lungo corteggiato dai rossoneri

MILANO - Arrigo Sacchi, allenatore del Milan dal 1987 al 1991 e grazie al quale i rossoneri tornarono sul tetto d’Europa e del mondo dopo oltre vent’anni, è sempre rimasto legato a Silvio Berlusconi e all’ambiente milanista. Oggi che il Milan è in difficoltà, l’ex tecnico di tante vittorie afferma: «Speravo che Maurizio Sarri finisse al Milan, anzi, che Berlusconi lo volesse ed ingaggiasse come fatto con me; il presidente avrebbe dimostrato ancora una volta la sua lungimiranza e competenza; prendere me, che allora ero uno sconosciuto, fu un’impresa da pazzoidi o da geni, ma fui supportato da una società forte e solidissima. Mi sarebbe piaciuto vedere qualcosa di simile con Sarri che ora sta dominando il campionato col Napoli».