20 maggio 2024
Aggiornato 10:00
Motociclismo | GP Malesia - Gara

MotoGP: Rossi c'è, ma vince Marquez e fa la storia

Dodicesima vittoria stagionale per il bi-campione del mondo che eguaglia il record di Doohan. Lorenzo 3°, Pedrosa si sdraia

Sepang - Marc Marquez corre ormai per fare la storia. Dopo il secondo titolo consecutivo in MotoGP, il più giovane in assoluto ad esserci riuscito, eguaglia anche il record di dodici successi in una sola stagione realizzato da Mick Doohan nel 1997. Roba che neanche Valentino Rossi degli anni d'oro. Il dottore si arrende solo nel finale, colpa delle gomme, ma riesce ugualmente a precedere Lorenzo. Un risultato che gli permette di consolidare il secondo posto in classifica generale. Ora per il titolo di vice-campione sarà lotta a due a Valencia tra i piloti del Team Yamaha, complice la caduta di Pedrosa che lo ha eliminato definitivamente da questa gara per il podio iridato.

LA GARA - Al via Marquez, partito dalla pole, si è fatto risucchiare nel gruppone e alla prima curva, affrontata all'esterno, ha dato anche una spallata a Lorenzo che lo ha costretto a girare largo e rincorrere dalla ottava posizione. Davanti, gas a manetta, se ne vanno via in quattro: Lorenzo, Pedrosa, Rossi e Dovizioso. Al secondo giro, però, "Camomillo" si sdraia e dice addio alla lotta per il podio mondiale. Ripartirà in ultima posizione per poi ricadere e ritirarsi definitivamente verso metà gara. La Ducati di Dovizioso, dopo una partenza esaltante, inizia gradualmente a perdere colpi costringendo alla fine il pilota italiano a tagliare il traguardo in ottavo posizione, addirittura a dieci secondi da Hernandez. Complici anche questi problemi degli avversari, non passa molto che in testa si ritrovano le due Yamaha ufficiali inseguite dalla Honda di Marquez.

RUSH FINALE - Lo spagnolo resta a lungo a guardare i due litiganti, poi quando Rossi passa Lorenzo decide di alzare il ritmo anche lui. Jorge viene presto tradito dalle gomme e non può far altro che accontentarsi del terzo posto, Rossi resiste un po' di più ma, a due giri dalla fine, quando la battaglia con Marquez rischiava seriamente di diventare una spettacolare volata per la vittoria, perde terreno e dice addio ai sogni di gloria. Poco male, ora il vantaggio in classifica sul compagno di squadra è di dodici punti. Valencia sarà lo scenario del loro ultimo duello al sole. Terzo incomodo sarà ancora Marquez, il cannibale, a caccia del record assoluto di tredici vittorie.