14 luglio 2020
Aggiornato 05:00
Calcio - Serie A

Garcia: «Juve avversario da battere, anche senza Conte»

Il tecnico giallorosso ha manifestato tutto il suo stupore per la decisione dell’ex tecnico bianconero di lasciare la Juve: «Sorpreso dal momento più che dalla decisione stessa».

ORLANDO - È stato un avversario difficile, ostico, spigoloso, ma oggi, a pochi giorni dal suo addio alla Juventus, Rudi Garcia torna a parlare di Antonio Conte: «Posso dire che più che la sua decisione, è il momento in cui è stata presa che mi ha sorpreso. Per giudicare però bisogna sapere tutto e così da fuori non è possibile».

Sono le parole del tecnico della Roma, Rudi Garcia, che però riconosce alla Juventus il ruolo di antagonista numero uno per la lotta al titolo di campione d’Italia: «Di sicuro i bianconeri restano un avversario di alto livello, hanno vinto gli ultimi tre scudetti - ricorda l'allenatore francese, negli Stati Uniti per il tour della squadra giallorossa -. Sono i favoriti, ma non saranno i soli. Ci sono grandi club in Italia che giocheranno per finire in alto».