20 ottobre 2019
Aggiornato 03:30

Ozil, campione di cuore

Il centrocampista tedesco ha messo a disposizione di 23 bambini brasiliani, bisognosi di cure, il suo premio per la vittoria mondiale (400.000 euro): «Il mio ringraziamento al popolo meraviglioso che ci ha ospitato».

BERLINO - Tra tante brutture e storture che il mondo del calcio spesso ci costringe a commentare, vale la pena sottolineare anche quanto di buono ci sia – a volte - tra le pieghe del pallone. Mesut Ozil, neo-campione del mondo con la Germania, utilizzerà buona parte del suo premio mondiale (circa 400mila euro) per far operare 23 bambini brasiliani che ne avevano bisogno.

Il centrocampista in forza al club inglese dell’Arsenal, ha comunicato la notizia tramite la sua pagina Facebook. «Cari tifosi, prima che il Mondiale cominciasse ho contribuito a far operare 11 bambini brasiliani che stavano male - fa sapere Ozil -. Ma visto che alla conquista del titolo mondiale hanno contribuito 23 calciatori e non solo 11, quindi la nostra squadra intera, ho deciso di elevare il numero di questi bambini a 23. Questo è il mio ringraziamento personale al popolo brasiliano per la sua meravigliosa ospitalità».