11 luglio 2020
Aggiornato 23:30
Dopo i campioni dello sport

Roma 2020, l'appello dello spettacolo a Monti: Candidiamoci

Da Pippo Baudo a Raoul Bova, da Carlo Verdone a Alessandro Gassman, da Milly Carlucci a Giuseppe Tornatore, da Ennio Morricone a Riccardo Scamarcio: «Dimostriamo di voler ancora Volare»

ROMA - Da Pippo Baudo a Raoul Bova, da Carlo Verdone a Alessandro Gassman, da Milly Carlucci a Giuseppe Tornatore, da Ennio Morricone a Riccardo Scamarcio: dopo i campioni dello sport, anche il mondo dello spettacolo lancia un appello al presidente del Consiglio Mario Monti chiedendogli di sostenere la candidatura di Roma ai Giochi Olimpici e Paralimpici del 2020.

L'appello - «Caro Presidente Monti, il mondo della cultura si unisce all'appello degli atleti per chiederLe di sostenere con forza la candidatura di Roma ai Giochi Olimpici e Paralimpici del 2020. Le Olimpiadi non sono soltanto un grande evento sportivo, ma anche un'occasione unica per proporre al mondo le ricchezze artistiche e culturali di un Paese», si legge nell'appello a Monti.
«Ciò vale ancora di più per l'Italia, che nel medagliere di queste discipline è da secoli al primo posto. Roma 2020 sarebbe un momento indimenticabile di incontro e di confronto fra diverse lingue, tradizioni e forme di espressione in grado di rilanciare a livello globale la nostra immagine. Candidarsi alle Olimpiadi è un segnale di fiducia in noi stessi, nei nostri giovani, nella capacità dell'Italia di ripartire anche grazie alla sua creatività. Ma perché ciò non resti solo 'un sogno che non ritorni mai più', c'è bisogno che tutti, anche il Governo, dimostrino di avere ancora la voglia di Volare».

L'appello, aperto ad ulteriori adesioni, è già stato firmato da Giorgio Albertazzi, Claudio Amendola, Luca Argentero, Pippo Baudo, Raoul Bova, Enrico Brignano, Antonio Calenda, Milly Carlucci, Antonella Clerici, Carlo Conti, Beppe Fiorello, Alessandro Gassman, Claudia Gerini, Max Giusti, Michele Mirabella, Gianni Morandi, Ennio Morricone, Francesca Neri, Deniz Ozdogan, Massimiliano Pani, Carlo Pedersoli, Gigi Proietti, Massimo Ranieri, Riccardo Scamarcio, Valeria Solarino, Gianni Togni, Giuseppe Tornatore, Massimiliano Vado, Antonello Venditti, Carlo Verdone.