22 ottobre 2019
Aggiornato 03:00

Derby alla Oprandi, Schiavone out

Se nel singolare femminile abbiamo ancora tre azzurre in corsa, in quello maschile il contingente italiano - sette azzurri in tabellone - è già azzerato. Nel singolare femminile nessun problema per la campionessa in carica, la belga Kim Clijsters

MELBOURNE - Nel secondo turno degli Australian Open, prima prova stagionale dello Slam, Francesca Schiavone, numero 11 della classifica mondiale e testa di serie numero 10, ha perso per 6-4, 6-3 il derby azzurro con Romina Oprandi, numero 80 della classifica Wta. La campionessa del Roland Garros 2010, fallosa e in chiara difficoltà contro i colpi precisi e potenti della Oprandi, è andata subito sotto nel punteggio (1-3), ha recuperato fino al 3-3 della prima frazione, ma si è fatta nuovamente togliere il servizio, cedendo il set per 6-4. Ancora più netta la supremazia della Oprandi nel secondo set, nel quale ha tolto il servizio alla Schiavone al terzo e al nono game senza mai concedere palle break alla disorientata avversaria. Una cocente delusione per la milanese e una grande gioia per la tennista di nazionalità svizzera ma naturalizzata italiana che al terzo se la vedrà con la tedesca Julia Goerges, numero 23 della classifica mondiale.
Romina approda al terzo turno con Sara Errani e Roberta Vinci, ma non viene raggiunta da Alberta Brianti che, invece, ha perso il proprio match con la russa Nina Bratchikova, numero 13 al mondo e uscita dalle qualificazioni, già autrice al primo turno della clamorosa eliminazione di Flavia Pennetta. La tennista di Parma, mai in partita, ha ceduto per 6-2, 6-1 dopo un'ora e tre minuti di gioco.

Se nel singolare femminile abbiamo ancora tre azzurre in corsa, in quello maschile il contingente italiano - sette azzurri in tabellone - è già azzerato. Flavio Cipolla, l'unico azzurro che aveva superato il primo turno, è stato eliminato nel secondo dallo spagnolo Feliciano Lopez, numero 19 della classifica Atp, in tre set con il punteggio di 7-5, 7-6, 6-2. Buona comunque la prova del tennista romano che contro uno degli ultimi specialisti del serve and volley ha giocato alla pari per almeno due set, cedendo poi nettamente al terzo un po' per sfiducia, un po' per le fatiche della maratona in cinque set del primo turno con il russo Nikolay Davydenko.

Nel singolare maschile avanzano Rafa Nadal e Roger Federer, entrambi in programma contro avversari tedeschi. Lo spagnolo non ha dovuto faticare per superare il veterano Tommy Haas, battuto con un chiaro 6-4, 6-3, 6-4, mentre lo svizzero non ha dovuto nemmeno scendere in campo per il ritiro, causa infortunio muscolare, di Andreas Beck. Tra gli altri risultati da segnalare l'uscita di scena dello statunitense Mardy Fish, testa di serie numero 8, sconfitto dal colombiano Alejandro Falla per 7-6, 6-3, 7-6

Nel singolare femminile nessun problema per la campionessa in carica, la belga Kim Clijsters (6-0, 6-1 alla francese Foretz) e per la cinese Na Li, vincitrice del Roland Garros 2011 (6-2, 6-2 all'australiana Rogowska). Più sofferto il successo della numero 1 al mondo, la danese Caroline Wozniacki (6-1, 7-6 alla russa Tatishvili).