24 aprile 2019
Aggiornato 19:30
Tennis | Australian Open femminile

Sharapova e Makarova in semifinale

Chi si aspettava battaglia all'ultimo sangue ha dovuto ricredersi. Maria Sharapova ha battuto la sua erede, solo presunta per il momento, almeno a giudicare il match di oggi, Eugenie Bouchard, in due veloci set: 63 62.

MELBOURNE - La sfida più attesa (anche per ragioni estetiche) dei quarti di finale degli Australian open femminili è durata poco più di un'ora. Chi si aspettava battaglia all'ultimo sangue ha dovuto ricredersi. Maria Sharapova ha battuto la sua erede, solo presunta per il momento, almeno a giudicare il match di oggi, Eugenie Bouchard, in due veloci set: 63 62. Ventisette anni Masha, che in bacheca può già vantare 5 titoli dello Slam. Venti Genie: la giovane canadese è salita alla ribalta lo scorso anno scalando il ranking grazia alla finale a Wimbledon e alle semifinali agli Australian Open e Roland Garros. Proprio la sfida in terra parigina aveva scatenato la rivalità tra le due biondissime del circuito, quando la russa si impose in rimonta al termine di un match durissimo che nel secondo set la canadese di Montreal aveva praticamente in mano. «Sono molto migliorata dalla semifinale di Parigi». Prossima avversaria la connazionale Ekaterina Makarova, che ha sempre battuto nei cinque precedenti cedendo in totale appena un set. La 26enne moscovita, numero 11 del ranking mondiale e 10 del seeding, ha eliminato agevolmente la rumena Simona Halep, numero tre: 64 60. Anche qui poca storia: per la russa è la seconda semifinale in un Major dopo quella giocata agli US Open lo scorso anno.

Mercoledì si giocano gli altri due quarti: la numero uno Serena Williams affronta la slovacca Dominika Cibulkova, finalista nel 2014 e testa di serie numero 11, quindi il derby a stelle e strisce tra la ritrovata Venus Williams (n.18) e la 19enne Madison Keys, novità del torneo.