8 dicembre 2019
Aggiornato 19:00

Premier: United in testa, Chelsea travolto

Gli uomini di Ferguson escono dall'Old Trafford con 3-1 e una gara che li incorona solitari in testa alla Premier a quota 15 punti, dopo il pareggio del City nel pomeriggio con il Fulham

LONDRA - Manchester United-Chelsea doveva essere uno spettacolo e così è stato. I novanta minuti dell'Old Trafford non hanno conosciuto noia: quattro gol, clamorose occasioni fallite a porta vuota e cadute dal dischetto. Alla fine gli uomini di Ferguson escono con un 3-1 e una gara che li incorona solitari in testa alla Premier a quota 15 punti, dopo il pareggio del City nel pomeriggio con il Fulham (la squadra di Mancini è ferma così a 13). Il Chelsea, nonostante la batosta del primo tempo finito addirittura sul 3-0, si è dimostrato comunque ospite scomodo. Molte, soprattutto clamorose, le occasioni per raddrizzare il match sui piedi dei Blues ma gli incredibili errori di Torres e Ramires e i miracoli del portiere avversario De Gea hanno impedito la rimonta.

Sono le nuove leve dello United a segnare l'inizio della gara. Young all'8' pennella un cross in mezzo per Smalling che di testa non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. Il Chelsea reagisce bene, ci prova più volte con Ramires ma De Gea è provvidenziale, soprattutto al 27' quando lo ferma da pochi metri con un riflesso impressionante. Gol sbagliato, gol subito: al 37' Nani fa tutto da solo e con uno strepitoso destro da fuori area sigla il raddoppio. Nel finale di tempo c'è spazio anche per Rooney, che finalizza un assist ancora di Nani e porta il risultato sul 3-0 al 45'.

La ripresa parte subito con un gol: Torres dopo un minuto di gioco accorcia le distanze con un bel tocco sotto che fa fuori De Gea. Le squadre sono lunghe, ci sono occasioni da entrambe le parti. Al 57' ancora Rooney ha l'occasione di chiudere definitivamente il match con un rigore assegnato per un fallo su Nani. L'inglese, però, scivola malamente sul dischetto e la palla finisce fuori. Sempre lui, pochi minuti più tardi, colpisce anche un palo. Ma chi ha riso degli errori dell'attaccante dei Red Devils, è stato punito all'83' quando Torres, dopo aver dribblato De Gea, fallisce clamorosamente a porta vuota da pochi metri uno dei gol più facili di sempre. E' il colpo finale: il Manchester chiude la gara vincendo 3-1 e vola da solo in testa alla Premier. Mancini e Villas Boas sono già costretti a rincorrere il «vecchio» Ferguson.