28 maggio 2020
Aggiornato 20:30
Formula 1

Ferrari in Canada senza rivoluzioni

Alonso: «Mancano gli sviluppi. La F10 non è cambiata dal Gran Premio di Cina a parte l’F-duct»

MONTREAL - La Ferrari sbarca a Montreal senza sostanziali novità sulla F10. Le monoposto, fa sapere il Cavallino dal proprio sito, presenteranno la configurazione aerodinamica più adatta ad un circuito che richiede un livello di carico dal medio al basso, il primo di questo tipo nella stagione. Giovedì è stato effettuato da Giancarlo Fisichella un test aerodinamico a Vairano anche con l'obiettivo di valutare questa configurazione. L'ala posteriore soffiata potrebbe giocare un ruolo importante su questo tracciato, considerato il lungo rettilineo che ne caratterizza la parte finale.
Secondo Fernando Alonso e Felipe Massa, la pista dovrebbe essere più adatta alla F10 rispetto a quella di Istanbul. Inoltre, la coppia di pneumatici (supersoft e medium) scelti dalla Bridgestone per questa gara ha dimostrato di dare meno problemi di quella più dura, almeno in questa prima parte della stagione.

ALONSO - Il calo di prestazioni della Ferrari è causato dalla mancanza di sviluppi che secondo Fernando Alonso sarebbero stati inesistenti a partire dalla gara della Cina. Il team si è concentrato sullo sviluppo del sistema F-Duct (che sarà vietato dal 2011) ma al momento gli sforzi non hanno dato i risultati attesi. L’unica a riuscire a far funzionare il condotto ad F è la McLaren ma la scuderia di Woking lo ha progettato come parte integrante della vettura e lo ha sviluppato lungo tutto l’inverno.
Alonso: «La F10 non è cambiata dal Gran Premio di Cina a parte l’F-duct che non ci ha prodotto ciò che aspettavamo e ha monopolizzato gli sforzi di ingegneri aerodinamici, non facendoci portare nulla di nuovo in pista. A parte il Bahrain, ogni gara l’abbiamo passata in difesa e mai in attacco. Spero che le cose migliorino con l’arrivo degli aggiornamenti a Valencia, dove arriverà una sorta di versione B della F10. Stiamo facendo il possibile, ma la differenza tra noi, Red Bull e McLaren è molto ampia».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal