16 novembre 2018
Aggiornato 15:00

Il 18% della popolazione europea soffre di disturbi del sonno: i 7 consigli per combatterli

Chi dorme male e non cura questa fase, rischia di accrescere la possibilità di problematiche fisiche e mentali
Sette consigli per combattere l'insonnia
Sette consigli per combattere l'insonnia (Shutterstock.com)

Dormire male può comportare diversi problemi, perché la qualità della vita e della salute è da sempre correlata a quella del sonno.
Secondo diverse ricerche scientifiche, infatti, i problemi relativi al riposo notturno possono sfociare in patologie di diversa natura. In sintesi, chi dorme male e non cura questa fase, rischia di accrescere la possibilità di problematiche fisiche e mentali.
Quello dei disturbi del sonno è un problema che riguarda molte persone dato che – sempre secondo le analisi ufficiali – il 18% della popolazione europea soffre di disturbi del sonno.
Ecco allora 7 consigli per combatterli e tornare a fare dei «sogni d'oro».

Alimentazione
Bisogna sempre tenere un certo equilibrio per quanto riguarda la dieta e l'alimentazione. Digiunare è un male che può incidere sulla fase del sonno, così come mangiare cibi pesanti o portate esagerate, che rallentano la digestione.
Fra gli alimenti consigliati per dormire bene troviamo il pesce, in quanto ricco di Omega 3, oltre a banane, utili grazie all'apporto del triptofano che favorisce la sintesi della serotonina, e noci che forniscono direttamente la melatonina, ossia l'ormone naturale che agisce sul sonno.

Eliminare le distrazioni tecnologiche
L’uso degli smartphone prima di andare a dormire è un gesto che andrebbe assolutamente evitato. L'esempio principale è l'abuso di TV, per via dell’impatto degli schermi e dei display sugli occhi e sul cervello: queste stimolazioni possono difatti alterare il ciclo del sonno.

Dedicarsi ad un hobby rilassante
Qualsiasi hobby in grado di rilassare la mente e il fisico dovrebbe essere preso in considerazione, perché favorisce positivamente sul sonno.
Le ricerche dimostrano che questa azione produce un risultato terapeutico per il cervello, perché consente di rilassarlo. Naturalmente, fra gli hobby, è bene escludere quelli tecnologici, dunque non solo TV e cellulari, ma anche i videogames.

Preparare una camera perfetta per il riposo
La camera dovrebbe essere sempre preparata nell’ottica di favorire la fase del sonno. Prima di tutto il materasso è molto importante: per favorire il buon riposo bisogna sceglierne uno adatto alle proprie esigenze, in base ai materiali e alle caratteristiche che garantiscono il massimo comfort durante il sonno, ad esempio si può valutare uno dei materassi in memory foam di Tempur che assorbe la pressione del corpo in maniera uniforme distribuendo il peso del corpo e alleviando così i punti di pressione.
Ma la cura della camera da letto non finisce qui, si va dalla scelta della tinta delle pareti, per la quale è preferibile optare per colori tenui e rilassanti, sino al mantenimento di una temperatura media, né troppo calda né troppo fredda, e di un tasso di umidità controllato (tra il 30% e il 50%) per evitare problemi di respirazione.

L’importanza di tisane e libri
Un altro elemento da non sottovalutare sono le tisane rilassanti, fra cui troviamo quelle alla melissa, o i grandi classici come la camomilla, il biancospino e il tiglio. Anche i libri sono molto importanti, dato che figurano nella lista degli hobby rilassanti: la lettura, difatti, è un ottimo modo per stimolare il sonno, basta che non si abbia la passione per libri horror o thriller che tolgono il fiato!

Fare esercizio fisico
L’esercizio fisico, da sempre, stanca il corpo e aiuta a prendere sonno la notte. Le attività sportive, di qualsiasi natura esse siano, dovrebbero rappresentare la prima medicina naturale per l’insonnia, a patto che vengano svolte la mattina o il pomeriggio. Infatti praticare un qualsiasi sport a ridosso della sera aumenta l'adrenalina e ha un effetto eccitante.

Doccia e bagno caldo
Arriviamo infine alla doccia e ovviamente al bagno caldo: entrambi sono ottimi alleati per chi desidera rilassarsi e prepararsi al riposo, questo perché aiutano a rilassare i muscoli e ad allentare le tensioni.
È bene chiudere ribadendo l’importanza del riposo: una fase che passa anche e soprattutto dalle nostre abitudini quotidiane, e che bisogna sempre correggere e curare con attenzione.