27 maggio 2020
Aggiornato 18:00
Botulino

24enne in fin di vita a causa di una zucca sott’olio contaminata

Una ragazza di 24 anni è stata ricoverata al Cutugno di Napoli a causa di una grave intossicazione alimentare. Attualmente è nel reparto rianimazione in prognosi riservata

Botulino in una conserva sott'olio
Botulino in una conserva sott'olio Shutterstock

Ennesimo caso di intossicazione alimentare. Una giovanissima ragazza di appena 24 anni, è in fin di vita a causa di una zucca sott’olio. L’alimento probabilmente non è di manifattura industriale ma era stato preparato in casa. La vicenda è accaduta giovedì, quando la donna – in seguito a un malore – è stata portata rapidamente al pronto soccorso. Attualmente la paziente - di Santa Maria Capua Vetere – è intubata e ricoverata nel reparto rianimazione. I dettagli della vicenda.

Si tratta di botulino?
Ha solo 24 anni, la ragazza che – secondo quanto riportato da Il Mattino – è arrivata giovedì scorso presso il pronto soccorso dell’Ospedale Cutugno di Napoli. Si sospetta che a intossicare la ragazza sia stata una conserva sott’olio a base di zucca, probabilmente preparata in casa. I medici pensano si possa trattare di botulino ma sono ancora in corso ulteriori accertamenti. Nel frattempo la ragazza ha ricevuto, tramite iniezione, il siero antibotulinico dispensato dall'Istituto superiore di Sanità.

La vicenda
Pare che la ragazza abbia mangiato la zucca sott’olio insieme al fidanzato alcune ore prima dell’insorgenza dei sintomi. Tra questi difficoltà a deglutire e parlare, respiro affannoso, improvvisa e generalizzata ptosi muscolare. Tutti segnali che hanno fatto sospettare ai medici si trattasse di botulino. Ciò che appare molto strano, tuttavia, è che il fidanzato non ha manifestato alcun sintomo nonostante abbia consumato lo stesso alimento.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal