24 settembre 2021
Aggiornato 01:30
Esami clinici e medici

Sideremia bassa o alta. Che cos’è, cause, sintomi, cure e rimedi. L’esame clinico

Tutto quello che basta sapere sulla sideremia e l’esame clinico. Che cos’è la sideremia, i valori, le cause, le conseguenze, i rimedi e le cure. Le associazioni Ferritina e Transferrina

Che cos’è la sideremia?
La sideremia è la misura della quantità di ferro trasportato nel sangue. In questo caso è misurata la quantità di minerale legata alla transferrina. Il ferro si presenta è altresì legato alla ferritina e all’emoglobina, anche se solo parzialmente.

Quando è richiesto un esame della sideremia?
L’esame della sideremia è di solito prescritto dal medico quando sospetti anomalie nel metabolismo del ferro. In particolare quando si hanno sintomi tipici di un deficit di ferro, ancorché di un accumulo eccessivo.

Quali sono i sintomi di una sideremia bassa?
Quando si ha un deficit di ferro e la sideremia risulta bassa, si possono avere un’insufficienza di apporto dell’ossigeno e un danno ai processi di replicazione cellulare. Tra i sintomi più comuni di questa condizione ci sono

  • Tachicardie
  • Dispnea o respiro veloce
  • Vertigini
  • Giramenti di testa
  • Deliquio o svenimenti
  • Difficoltà di concentrazione
  • Mal di testa, cefalea, emicrania
  • Stanchezza, astenia e affaticabilità
  • Pallore, specie in viso
  • Perdita di capelli
  • Unghie fragili
  • Lingua con ulcere o liscia
  • Picacismo (la propensione a mangiare elementi contenenti ferro che non siano cibi, come per esempio terra, chiodi o altri oggetti di metallo)

Quali sono i sintomi della sideremia alta?
Anche la sideremia alta non è una condizione normale. Sebbene il ferro, come per altri minerali, sia un elemento utile, l’eccesso non è mai salubre.

Tra i diversi sintomi che possono far pensare a una sideremia alta vi sono

  • Depressione
  • Ansia e stati ansiosi
  • Dolori articolari
  • Osteoporosi
  • Aritmie cardiache
  • Scompenso o insufficienza cardiaca
  • Caduta dei capelli
  • Pelle che si scurisce
  • Transaminasi elevate
  • Glicemia elevata
  • Trigliceridi elevati
  • Ingrossamento del fegato
  • Ingrossamento della milza
  • Mestruazioni irregolari o assenti
  • Disfunzione erettile
  • Calo della libido, in entrambi i sessi
  • Malfunzionamento della ghiandola tiroide
  • Malfunzionamento delle ghiandole surrenali

Quali sono le cause della sideremia bassa?
La principale causa della sideremia bassa è uno scarso apporto o assimilazione del ferro. Questo può essere dovuto a una dieta scorretta, ma anche a fattori organici come malattie a carico dell’intestino. Tra le cause più comuni si hanno anche

  • Celiachia
  • Atrofizzazione dei villi
  • Uso di lassativi, specie se continuato
  • Sindrome del colon irritabile o colite
  • Diarrea, specie se cronica
  • Abuso di latticini
  • Attività sportiva a livello agonistico o eccessiva
  • Uso di farmaci che aumentano la captazione del ferro
  • Malattie infettive (sindrome di Epstein Barr, HIV, Aids)
  • Malattie autoimmuni
  • Neoplasie
  • Infezioni batteriche
  • Mestruazioni abbondanti o metrorragia
  • Emorragie
  • TBC
  • Gravidanza

Quali sono le cause della sideremia alta?
Le cause di una sideremia alta sono in genere in contrapposizione a quelle che causano una sideremia bassa. Tuttavia, tra queste, vi possono essere anche

  • Anemia emolitica o anemia perniciosa (non da carenza di ferro)
  • Aplasia del midollo
  • Cirrosi epatica
  • Alcolismo
  • Epatiti virali
  • Terapia ormonale
  • Assunzione di contraccettivi orali
  • Avvelenamento da piombo
  • Patologie renali

Quali possono essere le conseguenze di una sideremia alterata?
Nel caso di una sideremia bassa si può andare incontro a un’anemia da carenza di ferro e altre conseguenze che sono associate ai sintomi su riportati. Per contro, una sideremia alta può essere causa di infarto, diabete di tipo 2, ipotiroidismo, depressione, patologie neurodegenerative e altre conseguenze che sono associate ai sintomi su riportati.

Quali sono i valori normali della sideremia?
Sebbene i valori possono essere un po’ diversi da laboratorio a laboratorio, per cui è fondamentale discuterne con il proprio medico, i valori medi sono*

  • Sideremia nell’uomo: 70-160 mcg/dL
  • Sideremia nella donna: 50-145 mcg/dL

Nello specifico, vi possono essere variazioni a seconda dell’età

  • Sideremia nei neonati: 35-70
  • Sideremia bambini e ragazzi: 54-120
  • Sideremia negli anziani: 45-80

Fonte: ’’Esami medici dalla A alla Z’’, Bruno Brigo – Tecniche Nuove

Quali sono le cure per la sideremia bassa o alta?
Per tutte le cure bisogna sempre rivolgersi al proprio medico curante. Tuttavia, in genere ed escluse patologie particolari o gravi (che necessitano di una terapia ad hoc), per la sideremia bassa si ricorre a una dieta corretta, che preveda l’apporto di giuste quantità di ferro. Per la sideremia alta, si dovranno evitare tutte quelle abitudini che possono esserne causa.