27 settembre 2021
Aggiornato 05:00
Conferenza stampa

Matteo Salvini: «Stop coprifuoco dal 10 maggio, Draghi applichi il buon senso»

Il leader della Lega: «Il coprifuoco rischia di essere un danno, ci aspettiamo che il presidente Draghi e il Consiglio dei Ministri applichino la norma del buon senso»

Video Agenzia Vista

«Per il generale Figliuolo parlano i risultati» e «se i numeri continuano ad essere positivi, aumentano guariti e vaccinati, non è che la Lega si aspetta le riaperture, l'Italia le aspetta, di giorno, di notte, al chiuso e all'aperto, con l'eliminazione del coprifuoco, questo non a fine mese ma anche entro il 10 maggio, entro metà mese», perché «il coprifuoco rischia di essere un danno, ci aspettiamo che il presidente Draghi e il Cdm applichino la norma del buon senso». Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, rispondendo a una domanda dei giornalisti a margine di una conferenza stampa.

Mulè: «Riaprire e ripartire ma con buonsenso»

«Sono il primo a dire e rivendicare il fatto che bisogna riaprire in sicurezza, che bisogna tornare ad una «nuova normalità» che impone mascherine e distanziamento sociale all'interno di strutture (come ristoranti e palestre) che possono garantire il distanziamento. Si può ripartire e riaprire purché ci sia buonsenso, ad esempio quanto accaduto a Milano dopo la vittoria dello scudetto dell'Inter non è buonsenso». Lo dichiara il Sottosegretario alla Difesa, Giorgio Mulè, intervenendo alla trasmissione 'Mattino 5' su Canale 5.