5 dicembre 2020
Aggiornato 15:00
La votazione al Senato

Open Arms, la capriola di Matteo Renzi: «Voteremo a favore del processo per Salvini»

Il leader di Italia Viva: «Non blocchi l'immigrazione tenendo un barcone al largo, tenendo un barcone al largo aumenti i follower. Per bloccare l'immigrazione deve fare esattamente il contrario»

Video Agenzia Vista

«Ci accingiamo a votare nuovamente a favore dell'autorizzazione al processo nei confronti di Matteo Salvini». Lo ha annunciato il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, intervenendo in Senato. «E diciamo che se ci fosse una richiesta di autorizzazione al processo per il senatore ex ministro dei Trasporti, voteremmo comunque a favore: non c'è l'interesse pubblico premimente per Salvini, non c'è per Toninelli», ha aggiunto Renzi. «Non blocchi l'immigrazione tenendo un barcone al largo, aumenti i follower. Per bloccare l'immigrazione deve fare esattamente il contrario di quanto ha fatto il Conte I».

Renzi esordisce chiarendo «il punto politico» è che le scelte del governo Conte I in materia di politica migratoria «sono state un errore: noi stiamo da una parte e voi dall'altra».

Poi c'è il merito: «Non dobbiamo stabilre se Salvini ha commesso reato o no, e se in questo reato era accompagnato da altri ministri. Noi dobbiamo decidere se vi era un interesse costituzionalmente tutelato o un premimente interesse pubblico nel non far sbarcare i migranti. Per me l'interesse costituzionale tutelato o il premimente interesse pubblico, non c'era. Come non c'era nelle precedenti due richieste: non blocchi l'immigrazione tenendo un barcone al largo, tenendo un barcone al largo aumenti i follower. Per bloccare l'immigrazione deve fare esattamente il contrario di quanto ha fatto il Conte I», ovvero «investire nella cooperazione, lavorare con l'Europa, partecipare alle riunioni».

Ancora: «Nessuno può negare che vi sia una responsabilità condivisa col governo. Ma non è l'elemento del contendere. Anzi, noi che abbiamo votato a favore dell'autorizzazione e che ci accingiamo a votare nuovamente a favore, diciamo che se ci fosse richiesta di autorizzazione per il senatore ex ministro dei Trasporti voteremmo comunque a favore: non c'è l'interesse pubblico premimente per Salvini, non c'è per Toninelli».

Salvini: «Credibilità di Renzi è zero»

«Io da Renzi mi aspetto poco e niente, gli italiani anche. Per salvare la sua poltrona Renzi potrebbe arrivare a sostenere che oggi è domenica. La credibilità di Renzi e del suo gruppo, non per Salvini ma per gli italiani, è pari allo zero. Se io devo chiedere l'aiuto o l'aiutino a Tizio o Caio non lo chiedo mai nella vita perché ritengo di aver fatto il mio dovere. Non voglio medaglie ma non mi aspetto un processo». Lo ha detto, a Sky TG24, il leader della Lega Matteo Salvini commentando la scelta di Italia Viva di votare a favore dell'autorizzazione a procedere per il caso Open Arms.