20 agosto 2019
Aggiornato 03:00

Fondi russi alla Lega, Conte: «Per me il Parlamento è sacro, se chiama rispondo»

«Per me il Parlamento sacro, se chiama rispondo. Riferirò in Aula il 24 Luglio». Così il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, arrivando ad un evento di Confagricoltura

Video Agenzia Vista

ROMA - Il premier Giuseppe Conte si recherà in parlamento a riferire sui presunti fondii russi alla Lega perché «quando le forze parlamentari chiamano è un dovere rispondere». Il premier lo ha detto a margine di una iniziativa di Confagricoltura. Conte ha parlato di un dovere di «trasparenza nei confronti dei cittadini e dei rappresentanti dei cittadini», in omaggio a una «concezione sacrale del parlamento e delle istituzioni».

Conte: «Riferirò in Aula il 24 Luglio»

Conte evita di commentare la scelta di Matteo Salvini di non presentarsi in Parlamento: «Quante domande mi volete fare su questo tema? Il 24 sarà chiaro, fatemi dichiarare». Ha aggiunto Conte: «Io sono il presidente del consiglio, sono la massima autorità di governo».