15 novembre 2019
Aggiornato 17:00

Nodo sottosegretario, trattativa Conte-M5s. Giuramento slitta?

Confronto su Vincenzo Spadafora, che secondo alcune voci il Presidente del Consiglio non vorrebbe in quel ruolo

Il Presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte
Il Presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte ANSA

ROMA - Ancora qualche nodo nel governo, Giuseppe Conte non ha ancora fissato la sua visita al Quirinale per sciogliere la riserva perché, secondo quanto si apprende, resta aperta la questione del sottosegretario alla presidenza del Consiglio. M5s ha indicato Vincenzo Spadafora, nome peraltro assai gradito anche al Pd, ma il premier non sarebbe d'accordo. Secondo alcune voci, Conte starebbe pensando a Roberto Chieppa, segretario generale di palazzo Chigi.

Si tratta ad oltranza

Dal Movimento 5 stelle spiegano che si spera di arrivare ad una soluzione entro il pomeriggio, in modo da consentire a Conte di salire al Colle in giornata. Di fatto, sembra meno probabile che si possa arrivare al giuramento già oggi. Il Pd fa sapere che «è nelle loro mani, perché la scelta spetta al presidente del Consiglio, anche se è ovvio che alcuni nomi per noi sono più graditi di altri. La nostra squadra comunque è definita». Lo schema prevede Lorenzo Guerini alla Difesa, Dario Franceschini al Mibact, Francesco Boccia al Mezzogiorno, Anna Ascani alla P.a., Paola De Micheli alle infrastrutture, Roberto Gualtieri al Mef e Giuseppe Provenzano al Lavoro.