12 novembre 2019
Aggiornato 01:01

Mare Jonio, Zingaretti apre un nuovo fronte: «Queste cose non vogliamo più vederle. Non è umano»

Il Segretario del PD: «Fateli scendere subito». Orfini: «Va abrogato dl sicurezza». Fratoianni: «Chiederemo conto ai responsabili in Parlamento e in Tribunale»

Il Segretario del PD, Nicola Zingaretti
Il Segretario del PD, Nicola Zingaretti ANSA

ROMA - «Queste cose non vogliamo più vederle. Non è umano. Fate scendere subito questi esseri umani #MareJonio». Lo scrive su twitter il segretario del Pd Nicola Zingaretti.

Orfini: «Va abrogato dl sicurezza»

«Bravo segretario. È proprio per non vederle più che il dl sicurezza va abrogato. #MareJonio #apriteiporti». Così su Twitter Matteo Orfini, deputato Pd, commenta le parole del segretario del Pd, Nicola Zingaretti, che ha chiesto di far sbarcare i migranti ancora sulla Mare Jonio della ong Mediterranea.

Fratoianni: «Cosa si aspetta ancora?»

«Che cosa si sta aspettando ancora per permettere lo sbarco subito in un porto di tutti i naufraghi che sono a bordo della nave Mare Jonio? Che la situazione igienico-sanitaria già complicata produca ulteriori problemi? Che qualcuno dei naufraghi, preso dallo sconforto, si getti in acqua? Ma quale stolto cinismo può continuare a permettere ancora questo scempio ai valori dell'umanità e della solidarietà?» Lo afferma Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana.

«Vogliamo giustizia»

«Anche il trasbordo di stanotte dei bambini e delle donne incinte grida all'indignazione - prosegue il parlamentare di Leu - un'operazione compiuta di notte in condizioni rischiose. Quando poteva essere anticipata di molte ore. E se nulla è accaduto evidentemente è grazie all'esperienza della nostra Guardia Costiera e all'impegno dell'equipaggio di mare Jonio. Su questo ultimo episodio comunque - conclude Fratoianni - chiederemo conto ai responsabili in Parlamento e nelle aule di giustizia».