15 settembre 2019
Aggiornato 18:00

Centinaio: «Premiership Di Maio la propose M5s a Lega»

Il Ministro leghista Gian Marco Centinaio: «A noi va bene qualunque loro Presidente del Consiglio eccetto Giuseppe Conte. Partita non è chiusa»

Luigi Di Maio e Matteo Salvini sui banchi del Governo
Luigi Di Maio e Matteo Salvini sui banchi del Governo ANSA

ROMA - «Visto che faccio parte del gruppo di esponenti della Lega che hanno tenuto i rapporti con il M5S, posso mettere anche il mio telefono qua e lo vediamo senza problemi, non c'è un messaggio di Gian Marco Centinaio a Luigi Di Maio... Può darsi che qualcun altro lo abbia mandato... Le cose sono andate che nel momento in cui eravamo nella fase di contrattazione a noi è stato chiesto «Ma per tornare indietro la Lega sarebbe disponibile ad accettare Luigi Di Maio?»... Se il M5S ci esprime come candidato premier Luigi Di Maio va bene, purché non sia Conte». Lo ha dichiarato il ministro leghista del dimissionario Governo Conte Gian Marco Centinaio, ad Agorà Estate su Rai.

Partita non è chiusa

«C'era un grande allenatore del passato che diceva 'Partita finita quando arbitro fischia' e per me l'arbitro fischia nel momento in cui il Presidente Conte e i Ministri giurano nella mani del Presidente della Repubblica. Parole scritte, parole pronunciate, ecc. da parte di alcuni colleghi del M5S dicono 'Guarda che non è ancora finita'». Alla domanda a quando risalgano quelle parole da parte dei 5 stelle, Centinaio ha risposto: «Ieri sera alle 23:30».