19 settembre 2019
Aggiornato 01:30

Renzi: «70mila firme per sfiducia a Salvini, serve ultimo sforzo»

L'appello dell'ex Premier, Matteo Renzi: «Chi vuole deve sbrigarsi, da domani petizione non servirà più». Fiano: «Pericoloso appello alla piazza di Salvini»

L'ex Presidente del Consiglio, Matteo Renzi
L'ex Presidente del Consiglio, Matteo Renzi ANSA

ROMA - «La petizione per la sfiducia a Salvini sta raggiungendo quota 70 mila. Chi vuole firmarla dovrebbe sbrigarsi. Perché credo proprio che da domani non servirà più. Ultimo sforzo: firma e fai firmare, raggiungiamo quota 75 mila». Lo ha scritto Matteo Renzi, su Twitter.

«Salvini si dimetterà per colpa dei renziani? Un onore»

«Salvini dice che è tutta colpa mia. Io non so alla fine se si dimetterà 'per colpa dei renziani', come dice lui. Ma se accadesse lo riterrei un grande onore. Un Ministro dell'Interno deve garantire la sicurezza, non seminare l'odio, come lui sta facendo anche in queste ore. E più mi attacca, più mi rende orgoglioso di aver messo la faccia su una battaglia difficile e coraggiosa contro l'uomo che fino a una settimana fa tutti definivano invincibile. Ma che tutti abbiamo scoperto essere solo un uomo pavido e impaurito».

Faraone: «Non meravigliano attacchi a Renzi»

«Non mi meraviglia che Salvini attacchi Renzi e una quarantina di senatori renziani che vogliono cacciarlo, né che Grillo attacchi Renzi. Neppure che Scalfari, ogni santa domenica, attacchi Renzi e non mi meraviglia che l'Espresso dica che Renzi e Salvini siano uguali. Non mi meraviglia neanche che nessuno del Pd difenda Renzi e che anzi, tanti del Pd attacchino Renzi e i renziani. Non mi meraviglia più». Lo scrive su Facebook il Senatore del PD, Davide Faraone.

Fiano: «Pericoloso appello alla piazza di Salvini»

«Pericoloso l'appello alla piazza di Salvini. Dopo che in aula ha spiegato che questa esperienza di governo era morta, con le dimissioni di Conte le decisioni passeranno al Presidente Mattarella, non alla piazza, così succede nelle democrazie liberali. Non so a Mosca». Così su Twitter il Deputato del Pd Emanuele Fiano.

Anzaldi: «Salvini minaccia piazza? Ha perso la testa»

«Abuso di mojito per Salvini: mai sentito un ministro dell'Interno che minaccia la piazza se non si fa come dice lui. Ormai ha perso la testa perchè presto dovrà lasciare la poltrona, liberi subito il Viminale. Prima sfiducia il suo governo, poi si inchioda alla poltrona! Vergogna». Lo scrive su Twitter il Deputato del Partito democratico, Michele Anzaldi.