22 agosto 2019
Aggiornato 02:30

Tav, Delrio: «Governare significa anche scontentare qualcuno»

Lo ha detto il capogruppo del PD alla Camera, Graziano Delrio, intervistato a «I lunatici»: «Governo rimanda per le Europee». Martina: «Basta ambiguità, il governo dica parole chiare»

Graziano Delrio
Graziano Delrio ANSA

ROMA - «Vogliono rimandare fino alle elezioni europee perché decidere è complicato e governare vuol dire anche dover scontentare qualcuno. Il problema è che in tutto questo il Paese ci perde, ci rimette. Ci rimettono le aziende, son fermi bandi per 5 miliardi di euro che potevano essere banditi e che vengono rimandati». Lo ha detto il capogruppo del Pd alla Camera Graziano Delrio intervistato a «I lunatici» su Rai Radio2. «In una condizione in cui abbiamo bisogno di lavoro, con la crescita che negli ultimi mesi si è bloccata e una situazione economica piuttosto complicata, capite bene che in tutto questo perdere tempo vuol dire buttare all'aria gli sforzi degli italiani e i progressi che avevamo fatto», ha concluso Delrio.

Martina: «Basta ambiguità, il governo dica parole chiare»

«Su Tav abbiamo presentato una mozione che impegna il governo a sbloccare i fondi per far proseguire un'opera strategica per l'Italia. Sulla Tav sfido la Lega a non essere ambigua. Non può essere il sabato in piazza a Torino e poi bloccare tutto il lunedì a Palazzo Chigi. Passassero dalle parole ai fatti». Lo dichiara il candidato alla segreteria nazionale del Partito democratico, Maurizio Martina, ospite ad Agorà.