23 maggio 2019
Aggiornato 02:30
Governo Lega-M5s

Salvini: «Non voglio far saltare il governo». Ma Meloni lo incalza: «Lascia il M5s e torna con noi»

In una intervista a Rtl 102.5 il vicepremier e Ministro dell'Interno commenta l'accordo raggiunto dal governo sui migranti della Sea Watch tranquillizzando gli animi

Il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini
Il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini ( ANSA )

ROMA - «Il governo sta bene. Abbiamo fatto una manovra economica dopo mille difficoltà, imposte dall’Europa. Abbiamo fatto un percorso di sei mesi complicato». Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini in un’intervista ad Rtl 102.5 placando tutte le polemiche relative a un presunto momento di difficoltà della maggioranza dopo il caso Sea Watch. «Bisogna che si rifletta sul fatto che i due partiti al governo sono maggioranza nel paese, e lo dicono i sondaggi». «Io non voglio fare saltare nessun Governo. E poi chi sarebbero i ‘responsabili’ disponibili? Quelli che cambiano casacca dopo sei mesi?». Il ministro ha poi sottolineato che continuerà a «tifare per un’Italia che cresce e che va avanti».

L'Europa si farà carico dei migranti

Riguardo alla vicenda dei migranti della Sea Watch in mare da giorni e poi sbarcati a Malta dopo l'accordo con l'Ue e la decisione italiana di accoglierne 10, commenta: «La soluzione è stata trovata, l’Europa dovrà farsi carico delle promesse fatte in passato all’Italia e finora mai mantenute. Se manterranno impegni sui 200 migranti che avevano promesso di ricollocare, allora potranno esserci nuovi arrivi. Altrimenti buonanotte». Salvini ha fatto sapere di aver confermato al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che prima l’Europa deve farsi carico dei migranti che avevano promesso di prendersi. Solo allora si dice pronto a ragionare di altro, «basta che sia una soluzione a costo zero per gli italiani». E infatti ad accogliere i migranti ci penserà la Chiesa valdese senza costi per lo Stato. «E i porti sono e rimangono chiusi, perché gli scafisti non devono più mettere piede in Italia».

L'appello di Meloni: Salvini lascia M5s e torna con noi

Intanto, a Salvini arriva l'appello dell'ex alleata Giorgia Meloni, che osserva: «Se non è possibile fare le cose che gli italiani chiedono, allora forse è ora di dire basta all’alleanza grillo-leghista e tornare a fare squadra con noi, per lavorare a un governo autenticamente sovranista e anti immigrazionista». Così la presidente Fdi in un videoppello via social alla luce dell’accordo Ue sugli sbarchi a Malta. «Molte chiacchiere ma alla fine sbarcano tutti in Europa e l’Italia si prende la sua parte di immigrati della Sea Watch. Basta prese in giro, l’unica soluzione seria è il blocco navale al largo delle coste libiche. Salvini dia retta a Fratelli d’Italia e non al M5S di Fico e Di Maio».