23 luglio 2019
Aggiornato 06:30

Reddito cittadinanza, Gasparri: «Italiani truffati dai grillini»

Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri: «Avevano detto che avrebbero pagato sei milioni di redditi di cittadinanza. Ora la cifra č ridotta a un sesto, un terzo dei quali stranieri». Cattaneo: «Si buttano 22 miliardi in 3 anni»

Maurizio Gasparri, Senatore di Forza Italia
Maurizio Gasparri, Senatore di Forza Italia ANSA

ROMA - «È inutile che i grillini al governo tentino vanamente di truffare l'opinione pubblica parlando di 'platea' interessata al reddito di cittadinanza. Loro avevano detto che avrebbero pagato sei milioni di redditi di cittadinanza. Ora la cifra è ridotta a un sesto, un terzo dei quali, circa trecentomila, stranieri. Si tratta di una delle operazioni truffa tra le più importanti attuate nei tempi recenti. Si profila anche un vero e proprio voto di scambio perché molti, soprattutto nelle zone a più alta disoccupazione, hanno votato i grillini nella certezza di avere 780 euro al mese a vita. Ora invece l'assegno sarà al massimo di 400 euro, durerebbe 18 mesi e interesserà otto-novecentomila persone di cui trecentomila provenienti dall'estero. Questa è la realtà. Altro che sei milioni di redditi di cittadinanza. Si è realizzato un vero e proprio voto di scambio che dovrà essere perseguito anche nelle sedi penali. E molti che hanno votato con quella speranza sono pronti a ricorrere nelle sedi giudiziarie. E noi li aiuteremo a farlo». Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri.

Cattaneo: Si buttano 22 miliardi in 3 anni

«Il reddito di cittadinanza è il peggior provvedimento del governo, una misura assistenzialista simbolo di un'idea di Paese che noi contrastiamo alla radice. L'unica ricetta per combattere la povertà è creare lavoro, creare occupazione, non dare un sussidio, una mancia a poche persone e malamente. Con questo provvedimento verranno buttati via 22 miliardi in 3 anni». Lo afferma, in una nota, Alessandro Cattaneo, deputato di Forza Italia e responsabile formazione del partito. «Risorse - aggiunge - che invece dovevano essere investite nell'abbassamento delle tasse così da portare nel breve e nel medio periodo ad uno shock fiscale propedeutico a crescita economica, investimenti per le imprese e maggiori consumi».

Ronzulli: Italiani tassati e immigrati premiati

«La propaganda del Governo sta lavorando a pieno regime per distrarre i cittadini da due verità incontrovertibili: le tasse per gli italiani aumentano e tanti immigrati saranno 'premiati' col reddito di cittadinanza. Parlano di tutto pur di non parlare della realtà». Lo scrive su twitter la vicepresidente dei senatori di Forza Italia, Licia Ronzulli.