18 agosto 2022
Aggiornato 00:30
La polemica

Matteo Salvini sfida i 5 Stelle: «Tagliare le bollette con parte dei soldi del reddito di cittadinanza»

Il leader della Lega: «Impensabile regalare 9 miliardi a troppi furbi ed evasori col Reddito di Cittadinanza». La dura replica dei grillini: «Una porcheria chiedere blocco bollette con fondi RdC»

Video Agenzia Vista

«Martedì richiesta ufficiale della delegazione della Lega a Draghi: servono miliardi, subito, per bloccare gli aumenti delle bollette di luce e gas, il resto può aspettare. Impensabile regalare 9 miliardi a troppi furbi ed evasori col Reddito di Cittadinanza, aiutiamo famiglie e imprese che pagano il doppio per luce e gas». Lo dichiara in una nota il segretario della Lega Matteo Salvini.

La dura replica dei grillini: «Una porcheria chiedere blocco bollette con fondi RdC»

«Una porcheria». Così l'esponente M5s Mario Perantoni, presidente della commissione Giustizia della Camera, commenta quanto annunciato da Matteo Salvini: «Pare che martedì la delegazione della Lega chiederà a Draghi di spostare le risorse del Reddito di cittadinanza per bloccare gli aumenti delle bollette di luce e gas. Non è una proposta di politica economica ma un modo per alimentare la guerra tra poveri e far azzannare le persone tra loro. Non so come chiamarla, se non una porcheria. Ovviamente non è venuto in mente a Salvini e ai suoi di proporre strumenti seri per combattere l'evasione fiscale e recuperare in questo modo risorse necessarie per il Paese».