16 gennaio 2021
Aggiornato 03:00
Vertice Ue sulla Brexit

Gentiloni: «La Brexit non è la miccia per l'implosione dell'Ue»

Secondo il premier italiano Paolo Gentiloni, chi sperava che la Brexit desse inizio al processo di disgregazione dell'Ue è rimasto deluso perché coloro che vogliono abbandonare l'Unione sono ancora una minoranza

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/04/20170427_video_12132180.mp4

ROMA - «Coloro che temevano o speravano che la Brexit sarebbe stata la miccia per l'implosione dell'Ue si sono sbagliati: le cose non sono andate così». Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni durante le comunicazioni in aula alla Camera in vista del consiglio europeo di oggi sulla Brexit.

Gentiloni: Siamo ottimisti sul destino dell'Ue
«Questo non significa affatto sottovalutare l'importanza di Brexit ma significa registrare il fatto che dall'Austria all'Olanda e mi auguro dalla Francia nei prossimi dieci giorni sono venuti messaggi chiari, non che negano l'esistenza dei problemi, di difficoltà e perfino di crisi nel progetto europeo, ma registrano il fatto che le forze che legittimamente ritengono che da questi problemi si debba uscire abbandonando l'Ue sono delle minoranze. E' un segnale positivo e incoraggiante per il destino dell'Ue e di quanto noi italiani abbiamo investito e investiamo nell'Ue».