25 giugno 2017
Aggiornato 00:00
Cordoglio per l'attentato a Parigi. Arriverderci a Taormina

Trump incontra Gentiloni a Washington: Italia e Usa alleati contro il terrorismo

Le crisi in Libia e Siria, l'impegno dell'Italia nella Nato, il G7 di Taormina. Sono stati i temi al centro dell'incontro che si è svolto alla Casa Bianca tra il presidente americano Donald Trump e il presidente del Consiglio italiano Paolo Gentiloni

WASHINGTON - Le crisi in Libia e Siria, l'impegno dell'Italia nella Nato, il G7 di Taormina. Sono stati i temi al centro dell'incontro che si è svolto alla Casa Bianca tra il presidente americano Donald Trump e il presidente del Consiglio italiano Paolo Gentiloni. Un incontro che si è aperto in un clima di serenità nello studio ovale che però poco dopo è stato turbato dalle notizie arrivate da Parigi durante il summit.

Condoglianze alla Francia
«Prima di tutto voglio fare le condoglianze al popolo francese, sembra si tratti ancora una volta di terrorismo. Non finisce mai, dobbiamo essere forti e vigili» ha detto il presidente Usa. «Prima di tutto lasciatemi associare alle parole del presidente Trump per quello che è successo a Parigi: condoglianze e vicinanza al popolo e al governo francese, in un momento molto delicato a tre giorni dalle elezioni».

Terrorismo
E proprio il terrorismo è stato uno dei temi caldi dell'incontro. «Oggi l'amicizia tra Italia e Usa si fonda sull'impegno comune contro il terrorismo», impegno che ci vede come paese molto attivo in particolare in Iraq e Afghanistan e sappiamo che questo impegno anti terrorismo deve essere svolto anche in Europa con l'impegno sociale e culturale contro la radicalizzazione, collaborando con le comunità islamiche.

Libia
Gran parte del summit ha riguardato la Libia. Per Gentiloni serve un «impegno politico» e «il lavoro degli Stati Uniti è fondamentale». Ma Trump ha replicato che l'America ha già abbastanza ruoli e non ne vede uno in Libia. Gentiloni e Trump, infine, si sono dati appuntamento al G7 di Taormina.