20 febbraio 2020
Aggiornato 11:00
Partito Democratico

Bersani: «Di Maio? E' un bel democristianone»

L'ex Segretario del Partito Democratico: «Non siamo più quel partito che esprime le sue origini, che sono di stampo ulivista. Il Pd deve organizzare il centrosinistra e unire una sinistra radicale fino a un civismo che c'è in giro per l'Italia su un'asse del riformismo☼

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2016/07/20160729_video_14105629.mp4

PONZA - «Di Maio è un bel democristianone. Il Vaticano lo definisce casa sua... Benissimo, ma io alla sinistra vorrei dire che sui cittadini ci arriviamo prima noi, e ci mettiamo in più anche un concetto di uguaglianza, un contenuto sociale». Così Pierluigi Bersani, intervistato da Gianluigi Nuzzi all'interno della rassegna culturale Ponza d'Autore, parlando dei Cinque Stelle e del Pd di oggi.

«Il PD deve organizzare il centrosinistra»
«Se penso al partito - ha dichiarato Bersani - penso anche a quelli che non hanno votato per il Pd, che non si sono più iscritti, ma si aspettano che il Pd torni».
Il Pd per Bersani c'è, «ma non è più quel partito che esprime le sue origini, che sono di stampo ulivista. Il Pd nato dall'intuizione dell'Ulivo deve organizzare il centrosinistra e unire una sinistra radicale fino a un civismo che c'è in giro per l'Italia su un'asse del riformismo».