22 gennaio 2019
Aggiornato 07:30
Centrosinistra

Renzi «ironico»: Di Maio su no profit? Gli serve tempo per capire

L'ex Premier in un post su Facebook: «Continua l'indecoroso spettacolo della legge di bilancio». Delrio: «Su no profit lotta dentro e fuori Parlamento»

Matteo Renzi in Senato
Matteo Renzi in Senato ANSA

ROMA - «Continua l'indecoroso spettacolo della legge di bilancio. Come sapete noi siamo stati costretti a leggere in ritardo le norme. Chi come Di Maio le ha addirittura scritte, inizia invece a capirle solo adesso. E adesso che inizia a capirle, Di Maio promette modifiche, per esempio sulla norma contro il terzo settore, di cui vi parlavo stamattina. Non è cattivo Di Maio: è che gli ci vuole un po' di tempo». Lo scrive Matteo Renzi in un post su Facebook.

Meno reddito di cittadinanza, più posti di lavoro

«La norma sul condono invece - aggiunge - non la cambia: quella l'ha capita benissimo. L'ha capito benissimo e l'hanno capita benissimo le persone che gli stanno accanto. Intanto proviamo a dirne un'altra: per finanziare il reddito di cittadinanza ai disoccupati hanno tagliato rinviando le assunzioni nella pubblica amministrazione. Seguitemi: tagliano posti di lavoro per finanziare sussidi ai disoccupati. Geniale, no? Ora siccome quelle assunzioni sono già finanziate (lo abbiamo fatto noi), perché non lasciamo i soldi per le assunzioni e tagliamo i sussidi, così siamo tutti più felici e contenti? Meno reddito di cittadinanza, più posti di lavoro. Dai, Gigino, questa non è difficile come quella del volontariato. Basta impegnarsi e la capisci anche tu», conclude.

Delrio: Su no profit lotta dentro e fuori Parlamento

«Raddoppiare le tasse alle associazioni non profit e di volontariato è azione insensata e profondamente ingiusta. Fare cassa sulle spalle di chi si dedica alla lotta alla povertà, all'assistenza degli indigenti, alla tutela dell'ambiente, alla costruzione di opportunità di lavoro per i più svantaggiati tradisce lo spirito più profondo del sentimento nazionale in nome di un'ideologia che vede nell'altro un nemico, qualcuno da sbattere per strada, un invisibile. Contro questa norma e questa ideologia lotteremo dentro e fuori del Parlamento». Lo dichiara in una nota il presidente dei deputati Pd, Graziano Delrio.

Guerini: Cancellare norme su no profit, noi vigileremo

«Stranamente, proprio ora, dopo che da giorni da più parti si segnalava l'inaccettabile aumento delle tasse al no profit, il ministro Di Maio si accorge che quelle norme sono contenute nella legge di bilancio». Lo ha dichiarato in una nota Lorenzo Guerini, parlamentare del Pd. «Prima sbagliano i conti, poi - ha proseguito l'esponente dem - non verificano gli effetti di ciò che è contenuto nella manovra. E scatta una nuova promessa di modifica posticipata. Tutto molto preoccupante. In ogni caso lo abbiamo chiesto e continuiamo a farlo: quelle norme vanno cancellate. E noi opereremo e saremo attenti e vigili - ha concluso Guerini - che questo accada per consentire a tutte le realtà del terzo settore e a tutte le persone che vi lavorano di poter continuare nel loro impegno per il bene di tutti».