17 agosto 2018
Aggiornato 22:30

La gioia di Di Maio per l'accordo con Salvini: «Significativi passi avanti. Ora al lavoro per gli italiani»

I due leader chiedono al Colle fino a domenica per l'intesa finale. Il nuovo governo nascerà lunedì?

ROMA - «Ieri sera si sono create le condizioni per cominciare a lavorare ad un governo del cambiamento tra Movimento 5 stelle e Lega Nord». Nel solito video su Facebook, ormai luogo principale di confronto politico con Matteo Salvini, il capo politico del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio, si dice «molto orgoglioso» per «essere arrivati fin qui mantentendo la nostra coerenza e portando avanti in maniera lineare la nostra linea politica. È un grande obiettivo raggiunto, ma adesso diamo prima possibile un governo all’Italia». Per quanto concerne i rapporti con Matteo Salvini e la Lega Nord, Di Maio spiega che un dialogo, e ora un accordo, era quasi inevitabile visto che «convenivamo tutti e due sul fatto che si debba cominciare a parlare di temi e di soluzioni ai problemi degli italiani». Ora, le prossime tappe: già nel pomeriggio si riunirà un tavolo con parlamentari e tecnici di Lega Nord e Movimento 5 stelle «per lavorare al programma e scrivere un contratto di governo, per migliorare la vita degli italiani» ha spiegato Luigi Di Maio. 

La nota congiunta Di Maio - Salvini
L'incontro tra Matteo Salvini e Luigi di Maio, al quale erano presenti anche Vincenzo Spadafora, portavoce del leader del M5s, e il leghistsa Giancarlo Giorgetti, si è svolto in un «clima positivo per definire il programma e le priorità di governo. Già oggi pomeriggio si terrà la prima riunione con i responsabili tecnici dei diversi settori MoVimento 5 stelle e Lega». È quanto si legge in una nota congiunta firmata dai due leader. Quanto alla composizione dell'esecutivo e al nome del premier «sono stati fatti significativi passi in avanti nell'ottica di una costruttiva collaborazione tra le parti con l'obiettivo di definire tutto in tempi brevi per dare presto una risposta e un governo politico al Paese».

L'incontro di oggi, il primo post accordo di massima
Nell’incontro di oggi, ha quindi spiegato Di Maio «sono stati fatti passi avanti significativi. Il tempo non è tantissimo, dobbiamo fare un lavoro fatto bene, ottenere risultati significativi per i cittadini. Non posso nascondere la gioia e la contentezza per il fatto che finalmente possiamo cominciare a occuparci dei problemi dell’Italia. Sono momenti importanti non per il Movimento ma per la Repubblica italiana». Poi il leader del M5s entra nei dettagli: «Con Salvini siamo d'accordo diriunire i gruppi di lavoro ad oltranza del M5S e Lega perscrivere il contratto di governo. Discuteremo di tutto quello che c'è nei programmi ma ci vuole pazienza perché si sta mettendo insieme un contratto che è l'unione di due programmi non sempre compatibili».

Cosa accadrà ora: nuovo governo da lunedì
La Lega di Matteo Salvini e il Movimento 5 Stelle di Luigi Di Maio, impegnati nelle trattative per la formazione del nuovo governo, hanno quindi chiesto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella di andare oltre le ulteriori 24 ore di tempo, concesse ieri dallo stesso capo dello Stato, per permettere di lavorare ai termini dell'accordo. Secondo quanto si apprende da fonti parlamentari, Salvini e Di Maio hanno sollecitato Mattarella a concedere loro tempo fino a domenica, giornata nella quale dovrebbero comunicare al Colle il raggiungimento di una intesa. Da lunedì, quindi, dovrebbe partire il percorso formale che porterebbe alla nascita del nuovo governo.