6 aprile 2020
Aggiornato 04:30
Governo

Governo, il Movimento 5 stelle rifiuta (su Facebook) la proposta di Salvini

Mentre il leader della Lega Nord propone un governo con i 5 stelle, dalla pagina Facebook del Movimento arriva un duro attacco

Danilo Toninelli, Luigi Di Maio e Giulia Grillo al Quirinale, Roma, 5 aprile 2018.
Danilo Toninelli, Luigi Di Maio e Giulia Grillo al Quirinale, Roma, 5 aprile 2018. ANSA

ROMA - Proposta rifiutata. Almeno questo è quanto emerge leggendo tra le righe di quanto pubblicato su Facebook dal Movimento 5 stelle proprio mentre il leader della Lega Nord tendeva la mano alla forza guidata da Luigi Di Maio e lanciava l'idea di un governo, da fare insieme, fino a dicembre su pochi e ben chiari punti: «Una legge elettorale che mandi al governo chi prende un voto in più, come le regionali, bloccare iva e accise rispettando parametri europei, andare a Bruxelles a dire che prima viene l'interesse nazionale, iniziando a respingere il nuovo bilancio Ue». Mentre Salvini mandava in diretta sulla sua pagina Facebook la conferenza stampa di proposta di un governo di scopo, sui canali del Movimento 5 stelle è stato condiviso un duro commento del gruppo pentastellato a Bruxelles che prende di mira l'attacco del leader della Lega Nord all'Ue: «Salvini attacca l'Ue dichiarando: "Voglio guidare un governo che dica no alle eurofollie", e pubblica una foto di Juncker che bacia Schulz.... Peccato però che Schulz non sia più il presidente del Parlamento europeo. Al suo posto c'è invece Antonio Tajani, uomo di Forza Italia, alleato di Salvini e principale sponsor di Juncker, Merkel e di quella Europa che la Lega vorrebbe tanto affondare ma che di fatto ha sempre sostenuto. Non è questa la politica di cui ha bisogno il nostro paese! L’Italia ha il diritto di avere un governo che faccia il bene degli italiani e non solo slogan da campagna elettorale!».

Salvini contro l'Ue
Il post di Salvini, chiuso con l'hastag #maipiùservi, mostrava infatti una foto di Junker che bacia Shulz sulla "pelata». Sotto, l'immagine di un barcone di migranti. Questo il commento del leader della Lega Nord: «Mentre in Italia si litiga e si aprono e si chiudono i «forni», la Commissione Europea propone un bilancio che toglie quasi 2 miliardi di euro agli agricoltori italiani nei prossimi sette anni, per finanziare le politiche a favore dell'immigrazione. Qualcuno vuole che nasca l'ennesimo governo servo di Bruxelles, io voglio guidare un governo che cominci a dire NO alle EuroFollie e metta al primo posto l'interesse dell'Italia».

Un dialogo difficile
Ed è in quest'ottica che possiamo inquadrare la chiosa finale di Salvini sulla proposta di un governo di scopo con il Movimento 5 stelle: «Sono due mesi che cerco un dialogo loro. Posso... portargli anche la colazione a letto... non so più cosa fare oltre che escludere qualsiasi tipo di rapporto diretto e indiretto con Renzi, con la Boschi e con i renziani. Di più non posso fare. Penso che anche nel Movimento 5 Stelle - ha aggiunto - stia maturando l'idea che se bisogna accompagnare l'Italia a un nuovo voto, bisogna farlo seriamente e in fretta ma non perdendo le staffe».

L'attacco del Movimento 5 stelle a Matteo Salvini
L'attacco del Movimento 5 stelle a Matteo Salvini (Facebook)
Il post "con gaffe" di Matteo Salvini
Il post "con gaffe" di Matteo Salvini (Facebook)

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal