15 novembre 2019
Aggiornato 14:30
Elezioni politiche 2018

Bruxelles invita alla calma, Merkel augura stabilità, e Farage...

Bruxelles commenta il voto italiano invitando alla calma ed esprimendo fiducia nel Presidente della Repubblica

BRUXELLES - Non deve essere stata una nottata facile, quest'ultima, per i vertici europei, che già prima delle elezioni italiane non si erano preoccupati di nascondere la propria preoccupazione per l'esito del voto. E ora, a giochi fatti, l'appello è alla calma, come prima di una tempesta: «Mantenete la calma e andate avanti». Con questo richiamo a un celebre monito utilizzato dal governo della Gran Bretagna agli inizi della II Guerra Mondiale, per evitare che la popolazione venisse colta dal Panico, il capo dei portavoce della Commissione europea ha risposto a una domanda sui rischi di ricadute sui mercati a seguito delle elezioni in Italia.

Juncker: invito alla calma
«Non voglio aggiungere commenti, oltre a quelli che ho già dato, su risultati che non sono definitivi», ha detto. Nei giorni scorsi «il presidente (Jean-Claude Juncker) ha reiterato la sua speranza che ci sarà un governo stabile in Italia. In merito all'impatto potenziale, posso dire in buon francese», ha aggiunto il portavoce Margaritis Schinas, pronunciando poi però la frase in inglese: «Keep Calm and Carry On».

Dall'Ue fiducia in Mattarella
In attesa dei risultati ufficiali sulle elezioni in Italia, dalla Commissione europea la prima reazione ufficiale è di «fiducia in Sergio Mattarela per dare un governo stabile all'Italia", ha affermato il portavoce dell'esecutivo comunitario Margaritis Schinas, notando come la Penisola al momento «ha un governo guidato da Claudio Gentiloni con cui lavoriamo intensamente». Il portavoce non ha invece voluto commentare le parole del leader della Lega Matteo Salvini sul presidente della Commissione Jean-Claude Juncker a seguito del voto.

Berlino: augurio per governo stabile
Anche Berlino ha lanciato un appello per la formazione in Italia di un «governo stabile», all'indomani del voto. «Auguriamo ai leader buona fortuna nella formazione di un governo stabile, per il bene dell'Italia, ma anche della nostra Europa», ha detto il portavoce della cancelliera Angela Merkel Steffen Seibert in una conferenza stampa.

L'analisi di Macron
Il presidente francese Emmanuel Macron ha inserito oggi il risultato delle elezioni politiche in Italia nel contesto delle «forti pressioni migratorie». Macron ha ricordato il contesto di «forte pressione migratoria» che ha «innegabilmente» colpito il Paese e fatto da sfondo al voto in Italia e al risultato annunciato dallo spoglio. «La Francia continuerà a difendere un'Europa che protegge, un'Europa ambiziosa», nonostante la spinta delle formazioni euroscettiche, ha aggiunto il presidente francese all'Eliseo.

Farage giosce per M5s
Ma è del leader storico dell'Ukip, il partito euroscettico britannico, Nigel Farage la prima reazione (e l'unica festosa) da Bruxelles al risultato delle elezioni italiane, che saluta la vittoria del M5s, i cui europarlamentari siedono nell' Efdd, lo stesso gruppo dell'Ukip. «Congratulazioni ai nostri colleghi» scrive Farage in una nota, affermando che «questo è un enorme balzo in avanti ("surge", ndr) per i partiti euroscettici e anti establishment in Italia». «La maldestra politica dell'immigrazione dell'Ue ha portato a un forte risentimento contro l'Ue e porterà alla sua fine», conclude il leader euroscettico. Chissà se queste congratulazioni siano state apprezzate da Di Maio, vista la svolta istituzionale del Movimento nell'ultima parte della campagna elettorale