23 febbraio 2020
Aggiornato 21:30
turismo

La Liguria piace, boom di turisti: raggiunti i 2 milioni a giugno

La maggiore crescita percentuale si è registrata nella provincia della Spezia (+ 9,83%), seguita da quella di Genova (+6,12%). Seguono Savona e Imperia

GENOVA - La Liguria piace sempre più ai turisti, non solo per il mare, per i paesaggi caratteristici e per la cucina, ma anche per le opere d’arte. A giugno sono stati 2 i milioni di presenze registrate in regione, con una crescita del 6,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Boom di turisti in Liguria
Per l'esattezza, secondo i dati dell'Osservatorio turistico regionale, si sono registrati 1,9 milioni di visitatori nel mese di inizio estate, 115.500 in più rispetto a giugno 2016. «La Liguria - ha detto il governatore Giovanni Toti - si conferma protagonista del turismo nazionale e internazionale. Dopo il primato raggiunto dall'hashtag #lamialiguria, questi numeri ci dimostrano che le nostre campagne per far conoscere le bellezze liguri in tutto il mondo hanno funzionato. Il Red Carpet ne è l'esempio più evidente, con i boom di presenze registrate a Rapallo e Santa Margherita. Il turismo - ha concluso - è uno dei motori della nostra crescita perché significa più ricchezza, più occupazione e più visibilità per la nostra regione».

Le città più visitate
La maggiore crescita percentuale si è registrata nella provincia della Spezia (+ 9,83%), seguita da quella di Genova (+6,12%). Seguono Savona e Imperia. Tra i Comuni, invece, che hanno fatto registrare più presenze troviamo Levanto, Sestri Levante, Santa Margherita, Finale, Spezia, Rapallo e Diano Marina. La Liguria piace più agli italiani che agli stranieri.