19 agosto 2018
Aggiornato 10:00

Sentiero del mare, corsia marina senza barche tra Vernazza e Monterosso

Nuovamente agibile il corridoio sicuro per i bagnanti, protetti da una lunga sfilza di gavitelli per nuotare e fare snorkeling senza pericoli
Corsia marina fra Vernazza e Monterosso. Ottocento metri dedicati a nuoto e snorkeling
Corsia marina fra Vernazza e Monterosso. Ottocento metri dedicati a nuoto e snorkeling (ANSA)

CINQUE TERRE - Una «corsia» per nuotare lunga 800 metri, non in una piscina ma nel blu intenso dell'area marina protetta delle Cinque Terre. Anche quest'anno le nuotate saranno garantite in tutta sicurezza grazie al «Sentiero del mare» che è stato riaperto tra Vernazza e Monterosso. Un percorso natatorio, delimitato da boe e gavitelli collegate da una cima arancione, nel quale è possibile nuotare e fare snorkeling senza il pericolo di incrociare imbarcazioni. Il Parco Nazionale delle Cinque Terre ha voluto così anche quest'anno dedicare uno spazio a bambini e adulti che vogliono percorrere il suggestivo sentiero blu, all'insegna dello sport o della scoperta delle specie marine protette.

Genova intitolerà via a Daniela Dessì
Genova intitolerà una via o una piazza alla soprano Daniela Dessì. Il consiglio comunale, all'unanimità, ha approvato una mozione proposta dal consigliere M5S Luca Pirondini, che è anche orchestrale al teatro Carlo Felice, che impegna sindaco e giunta a mobilitarsi per onorare l'artista attraverso la toponomastica. L'assessore Matteo Campora ha spiegato che il regolamento comunale non prevede che si intitolino strade a chi non sia deceduto da almeno 10 anni anni, ma che sarà chiesta una deroga speciale. Nata il 14 maggio 1957 nel capoluogo ligure e morta nell'estate del 2016 dopo una breve malattia, Daniela Dessì è stata una delle più importanti interpreti d'opera italiane e ha portato il nome di Genova nei teatri di tutto il mondo, dal Metropolitan di New York alla Scala di Milano, dall'Arena di Milano alla Staatsoper di Vienna. Dal 2000 è stata legata al tenore, anch'egli genovese, Fabio Armiliato, che il 30 giugno scorso ha organizzato una serata di gala di beneficenza per ricordare Daniela Dessì.