18 gennaio 2020
Aggiornato 10:00
Dopo sette ore di stop

La metro A torna attiva

Ci sono volute sette ore per far tornare la situazione alla normalità. La metro A torna a funzionare dopo l'incidente di stamattina: la causa sarebbe da addebitare a un vano batterie di un treno che si è staccato dal convoglio, colpendo la volta. Il treno è stato evacuato una volta arrivato in stazione e non ci sono state conseguenze di nessun tipo per i passeggeri

ROMA - Dopo circa sette ore di stop l'Atac fa sapere che è tornato regolare il servizio sulla metro A di Roma. Il servizio era sospeso dalle 9 circa di questa mattina, quando si è verificato un parziale cedimento di un controsoffitto di una volta della stazione Spagna, direzione Battistini.

Le cause dello stop
La causa sarebbe da addebitare a un vano batterie di un treno che si è staccato dal convoglio, colpendo la volta. Il treno è stato evacuato una volta arrivato in stazione e non ci sono state conseguenze di nessun tipo per i passeggeri. L'Atac ha attivato un servizio sostitutivo con dei bus navetta nel tratto San Giovanni-Ottaviano, ma che non ha potuto evitare una situazione di caos alla stazione Termini.

Il caos a Termini
La stazione è, infatti, nodo cruciale del trasporto romano, dove si incrociano le due metropolitane, si concentrano i capolinee di molte linee di bus, del treno da e per l'aeroporto di Fiumicino e arrivano tutti i turisti in arrivo e partenza dalla Capitale. Oltre a quella di Piazza di Spagna, i tecnici Atac hanno riscontrato danni anche alle stazioni Manzoni e Repubblica, il che ha ritardato la riapertura della metro.

(con fonte Askanews)