19 gennaio 2020
Aggiornato 23:00
Parla Francesco Storace, consigliere regionale

«Zingaretti inganna, ecco i veri dati sull'occupazione»

Il segretario nazionale de La Destra smentisce il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il premier Matteo Renzi in merito ai dati diffusi sulla disoccupazione: «Imbrogliano», secondo Storace

ROMA (askanews) - «Zingaretti sta ingannando i disoccupati del Lazio. Lui e Renzi imbrogliano sui dati ed è una vergogna». Così Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e segretario nazionale de La Destra, sul Giornale d'Italia.

Lazio al decimo posto
«Pochi giorni fa - ha spiegato Storace - Zingaretti ha fatto sapere al mondo che il Lazio aveva una specie di record pari al 41% di nuovi contratti a tempo indeterminato. Tuttavia, non solo non si tratta di nuovi posti di lavoro ma il Lazio è solo al decimo posto nella graduatoria delle regioni in cui trovano applicazione le regole recentemente approvate dal Parlamento: il Friuli è all'82,9%; Umbria al 67; le Marche al 55,5; il Trentino Alto Adige al 54,3; l'Emilia al 52,6; il Piemonte al 52; il Veneto al 45,9; la Liguria al 47,6 e la Lombardia al 41,3».

Disoccupazione senza precedenti
«Dopo Roma, il sud e le isole. Basta, poi, leggere i dati Istat e si vede la fotografia reale del Lazio: quando la sinistra è arrivata alla Pisana c'erano 297mila disoccupati. A fine 2014 erano 361mila, un aumento del 21.5%. Negli ultimi 15 anni, mai la disoccupazione nel Lazio ha raggiunto le cifre attuali. Non pretendo il 7,7 con cui lasciai il tasso dei senza lavoro nel nostro territorio dall'11,2 del 2000; ma il dato attuale - 12,5 a fine 2014 - non ha precedenti»