4 agosto 2020
Aggiornato 13:30
Dopo il Consiglio Ue

M5s: da Europarlamento risposta forte sull'emergenza migranti

In una dichiarazione gli europarlamemntari del Movimento 5 Stelle Laura Ferrara e Ignazio Corrao affermano di essere «pienamente soddisfatti della risoluzione approvata oggi dal Parlamento europeo sull'emergenza del Mediterraneo, in particolar modo per il risultato ottenuto con gli emendamenti passati a maggioranza».

ROMA (askanews- «Siamo pienamente soddisfatti della risoluzione approvata oggi dal Parlamento europeo sull'emergenza del Mediterraneo, in particolar modo per il risultato ottenuto con gli emendamenti passati a maggioranza, in assenza dei quali la risoluzione sarebbe stata poco incisiva e sbilanciata su proposte che avrebbero rappresentato una risposta parziale ed inefficace». Lo hanno affermato in una dichiarazione gli europarlamemntari M5s Laura Ferrara e Ignazio Corrao.

Risposta precisa ed efficace
«Con il testo completo degli emendamenti approvati - hanno aggiunto - il Parlamento ha dato oggi una risposta precisa e forte alle conclusioni del Consiglio Ue della settimana scorsa, deludenti e del tutto inadeguate per far fronte alla attuale crisi umanitaria. Il Parlamento ha fatto proprie le proposte che il Movimento 5 Stelle porta avanti in Europa sin dal suo insediamento, ovvero la richiesta di istituzione di un'operazione di ricerca e salvataggio europea con raggio di azione e mandato paragonabile a Mare Nostrum, appellandosi a tutti gli Stati membri per la contribuzione attraverso fondi e mezzi, e la richiesta alla Commissione di stabilire quote vincolanti per la distribuzione dei migranti tra Stati membri. È stata rilevata, inoltre, la necessità di istituire vie legali di accesso all'UE, evidenziando come finora la loro mancanza abbia contribuito ad alimentare le reti criminali dei trafficanti di esseri umani».

Ora tocca alla Commissione 
«Adesso - hanno concluso gli europarlamentari M5s - spetta alla Commissione impegnarsi nel prendere in considerazione la risoluzione, presentando al più presto proposte legislative che diano piena e pronta attuazione alle raccomandazioni ivi contenute».