17 settembre 2019
Aggiornato 17:00
I grillini avevano presentano 20 proposte di modifica

M5s ritira tutti gli emendamenti alla legge elettorale

"Il Movimento 5 stelle ritira tutti gli emendamenti alla legge elettorale" in commissione Affari Costituzionali alla Camera. Lo scrive su twitter il deputato Pd Emanuele Fiano. I pentastellati avevano presentato 20 proposte di modifica. L'annuncio era già stato dato su Twitter da Danilo Toninelli.

Roma (askanews) - «Il Movimento 5 stelle ritira tutti gli emendamenti alla legge elettorale» in commissione Affari Costituzionali alla Camera. Lo scrive su twitter il deputato Pd Emanuele Fiano. I pentastellati avevano presentato 20 proposte di modifica. L'annuncio era già stato dato su Twitter da Danilo Toninelli.

Toninelli: Se Renzi espelle la minoranza ritireremo gli emendamenti
«Se Renzi espellerà minoranza, ritireremo i nostri emendamenti e lasceremo la commissione. Inutile partecipare alla farsa con i burattini che dicono sì a comando». Lo scrive su twitter Danilo Toninelli, deputato M5S e componente della commissione Affari Costituzionali della Camera, dove si sta discutendo di legge elettorale.

Sisto (Pd): Spero che i grillini ci ripensino
«I lavori in Commissione si sono svolti in un clima assolutamente tranquillo: oggi ho individuato gli emendamenti irricevibili e inammissibili, con la conseguenza che le proposte emendative si sono ridotte a 97, un numero largamente capace di garantire un qualificato dibattito».Lo ha detto, ai microfoni del Gr Radio Rai, il presidente della Commissione Affari costituzionali della Camera, Francesco Paolo Sisto, che poi ha definito «un vero peccato» la decisione annunciata dal M5S di ritirare gli emendamenti del gruppo e di abbandonare i lavori in Commissione in caso di sostituzione di alcuni membri del Pd. «Mi auguro che quanto annunciato dall'onorevole Toninelli non si verifichi, perché qualunque defezione - ha concluso - andrebbe a scapito, nell'ordine, della democrazia, del pluralismo, della ricchezza del dibattito e dell'approfondimento in Commissione».