23 ottobre 2019
Aggiornato 19:30
Giustizia | Ineleggibilità Berlusconi

Crimi: «Post ironico, se lo avesse fatto Crozza...»

Il Senatore dell'M5S se la prende con i giornalisti: «Inventate fatti. Peraltro non l'ho scritto io ma un'altra persona»

ROMA - Il senatore M5S Vito Crimi non sembra colto dal minimo dubbio sulla polemica che lo ha investito dopo il post su Facebook nel quale ha sbertucciato Silvio Berlusconi (con delle considerazioni su «prostata» e «peti»). «Voi giornalisti - ha detto subito dopo la conclusione della camera di consiglio della Giunta elezioni che ha votato per la decadenza del leader Pdl - avete inventato fatti inesistenti, presunti ritardi della Giunta per questa vicenda che non esistono, è stata trattata in modo marginale».
«Era un post satirico e umoristico su un manifesto visto stamattina - ha spiegato - e non aveva nulla a che vedere con i lavori della Giunta. Peraltro non l'ho scritto io ma un'altra persona (effettivamente citata nel post condiviso su Fb, ndr) e se lo avesse fatto Crozza o un altro comico staremmo tutti a ridere».