8 aprile 2020
Aggiornato 18:30
La crisi dei marò

Terzi in India ma «resta la differenza di opinioni»

L'Alta Corte di Kerala rinvia a giovedì l'udienza sul ricorso italiano

KERALA - E' ancora in bilico il destino giudiziario dei due fucilieri italiani del battaglione San Marco, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone accusati dalla magistratura del Kerala di aver ucciso due pescatori indiani scambiandoli per pirati.
L'alta corte dello stato indiano, infatti, ha disposto il rinvio a giovedì dell'udienza riguardante il ricorso presentato dai legali italiani circa la giurisdizione dell'incidente. Nel frattempo il ministro degli Esteri Giulio Terzi, che oggi si trova in India, ha spiegato - al termine di un incontro pianificato da tempo a Nuova Delhi con il collega indiano Somanahalli Mallaiah Krishna - che sulla morte dei due pescatori indiani rimane «una differenza di opinioni che non è stata risolta».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal