14 luglio 2020
Aggiornato 17:30
La politica in TV

Indignati: niente diretta né speciali, bufera nella redazione del TG1

Il CDR denuncia: «Richiesta respinta, in onda solo programmi registrati»

ROMA - La Rai ha respinto la richiesta della redazione dei giornalisti del Tg1 di apprestare una diretta e degli speciali sulla manifestazione degli indignati a Roma, tanto più alla luce delle violenze e devastazioni in atto. Lo ha reso noto il cdr della testata ammiraglia del servizio pubblico di informazione, «stigmazzando con forza la decisione aziendale» di continuare con la messa in onda dei programmi pre registrati previsti.

«Il cdr del Tg1 - ha denunciato la rappresentanza sindacale dei giornalisti della testata- rivendica il diritto-dovere di informare i telespettatori di fronte a quanto sta accadendo a roma nella manifestazione degli indignados. Abbiamo chiesto all'azienda spazi per edizioni straordinarie o almeno finestre informative, ma i responsabili aziendali hanno respinto la richiesta del tg1 e stanno continuando a mandare in onda programmi registrati. Possiamo fare la diretta solo sul nostro sito internet». Una scelta di cui «il cdr ritiene che sia doveroso informare l'opinione pubblica e le tante famiglie dei manifestati pacifici che si ritrovano coinvolte nelle violenze aprendo dirette anche sulla principale rete rai».

«Stigmatizziamo - si conclude la denuncia- la decisione aziendale e ringraziamo i nostri colleghi che stanno facendo un ottimo lavoro in situazioni difficili».