5 dicembre 2020
Aggiornato 22:30
Convention Nuova Italia

Alemanno: «Tremonti faccia politica economica in partecipazione»

Il Sindaco di Roma: «Il Ministro deve ascoltare tutti, le riforme non si fanno con quattro tecnocrati»

ROMA - «Io voglio lanciare una grande sfida a Giulio Tremonti, la sfida deve essere quella di fare la politica economica nella partecipazione». Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, nel suo discorso di chiusura della tre giorni organizzata dalla Fondazione Nuova Italia.

«Confindustria domani - ha sottolineato - presenterà il manifesto per l'Italia e non sta dicendo andate a casa, sta dicendo 'il governo governi e queste sono le nostre proposte'. Noi dobbiamo chiedere a tutte le parti sociali quali sono le loro proposte. Io non vedo il segnale di un governo tecnico, anche gli industriali chiedono che il governo governi. E questo governo deve governare e creare un programma di fine legislatura e mettere insieme riforme che si attendono da anni e che si possono fare e che diventerebbero la migliore garanzia per il futuro al di là di tutti i gossip».

«Noi dobbiamo chiedere che questo governo vari queste riforme, ma dopo - ha dunque insistito Alemanno - che tutti saranno stati ascoltati. Non si possono fare riforme chiusi in una stanza con quattro tecnocrati. Qui la sfida non è solo tenere i conti pubblici ma rimettere in moto lo sviluppo».